Pisa – Novara 3-0. Minesso cala il tris. Pisa migliore terzo e testa di serie nei play-off

PISA – Obiettivo raggiunto per il Pisa, che vince in scioltezza la sua ultima gara della regular season contro il Novara (3-0) in scioltezza e restituisce pan per focaccia ai piemontesi che nel novembre scorso avevano eliminato fortunosamente il Pisa dalla Coppa Italia. Partita perfetta già in proiezione play-off. Al 30′ la gara era già chiusa da una prodezza balistica e da un rigore realizzati da Mattia Minesso che ad inizio ripresa si è tolto il lusso di segnare il tris aggiudicandosi il pallone del match e sancendo il terzo posto del Pisa diciassettesimo risultato utile consecutiva, migliore terza e testa di serie per i play-0ff dove il Pisa entrerà in scena il 19 maggio prossimo. Gara di ritorno il 22 all’Arena.

di Antonio Tognoli

La Curva Nord nel ricordo di Gege

Dopo un paio di mesi di assenza tornano tra i convocati Liotti e De Vitis, niente da fare invece per Verna che mister Luca D’Angelo riavrà per i play-off. Il tecnico nerazzurro conferma il 4-3-1-2. Davanti a Gori ci sono Benedetti e Meroni con Birindelli e Lisi esterni di difesa. A centrocampo spazio al trio Gucher, Marin e Di Quinzio. Minesso a ridosso delle due punte Pesenti e Masucci. Il Novara che scende all’Arena da nono in classifica medesimo schema. Davanti a Benedettini ci sono l’ex Sbraga e Rigione con Tartaglia e Visconti esterni difensivi. A centrocampo Mallamo Buzzegoli e Bastoni. Schiavi supporta il duo d’attacco formato da Eusepi e Stoppa. Sono in tutto tre gli ex nerazzurri in campo dal primo minuto: Eusepi, Sbraga e Buzzegoli. Prima del match attrraverso il walk about nerazzurro in campo le associazioni di volontariato e nell’imminente inizio del match la Curva ha ricordato Gege con uno striscione che lo ritrae con la quella che era la sua inseparabile bicicletta.

IL PRIMO TEMPO. Pisa in completo nerazzurro, il Novara scende in campo tutto in bianco. Gran tifo sugli spalti già dai primi minuti. Il fischio d’inizio è effettuato con qualche minuto di ritardo per attendere la contemporaneità dagli altri campi. Pisa subito pericoloso con Lisi prima e Pesenti poi, ma al primo vero tiro in porta arriva subito il gol: recupero palla a centrocampo di Meroni, cross da destra di Benedetti per Minesso che al volo di  sinistro mette alle spalle di Benedettini: 1-0. Partita subito in discesa per i nerazzurri. Nel Novara si fa male Rigione al suo posto al 15′ Bove. Pochi minuti più tardi Bastoni raggiunge Tartaglia nella lista dei cattivi. Eusepi cerca in area nerazzurra la via del gol, ma viene servito male da Stoppa, provocando il gesto di stizza dell’ex attaccante nerazzurro beccato dai suoi ex tifosi. Nel frattempo i tifosi della Curva Nord Maurizio Alberti chiedono più posti in Curva per i play-off. Vedremo.

La Curva Nord chiede più posti allo stadio in occasione dei play off

Ma subito dopo arriva il raddoppio. Pesenti serve Di Quinzio messo giù in area. Rigore netto. Sul dischetto va Minesso che spiazza Benedettini e firma il 2-0. I tifosi possono ancora esultare. I tifosi del Pisa hanno festeggiato in Curva il gemellaggio con gli austriaci dello Sturm Graz. Ma Minesso a ridosso del 40′ ha anche l’occasione di calare il tris, ma questa volta il suo sinistro finisce in Curva Sud. Questo però non toglie al giocatore numero undici nerazzurro la palma del migliore della prima frazione di gara. Il Novara si fa vedere per la prima volta dalle parti di Gori al minuto 42 con un destro di Eusepi deviato in angolo da un difensore nerazzurro. Il primo tempo di chiude sul 2-0 dopo due minuti di recupero con una girata di Pesenti debole che termina tra le braccia di Benedettini.

La Curva Nord ricorda il gemellaggio con gli austriaci dello Sturm Graz

Nella ripresa subito un cambio per il Novara: dentro Bianchi per Mallomo. Ci provano i piemontesi, ma senza veemenza. Il Pisa è padrone del campo e riparte con i suoi attacchi prima sfiorando il terzo gol con Lisi, poi centrando il bersaglio al minuto 10 ancora con Minesso che devia in gol un traversone da destra di Masucci e va ad esultare sotto la Curva Nord. Girandola di cambi. Nel Pisa entrano Moscardelli e Brignani per Masucci e Benedetti. Il Novara risponde con l’ingresso di Gonzalez e Perrulli. Il Pisa però sfiora il poker prima con un sinistro a giro di Gucher e poi ancora con una ciabattata di Pesenti. Nel Pisa poco dopo la mezzora abbandonano il campo Meroni e Di Quinzio per far posto a Buschiazzo e Izzillo. La gara non ha più storia. Sugli spalti l’attenzione è già ai play off che il Pisa giocherà il prossimo 19 maggio con la prima gara in trasferta e mercoledì 22 maggio il ritorno in casa. “Noi vogliamo la serie B” cantano i tifosi del Pisa in Curva Nord

PISA – NOVARA 3-0

PISA (4-3-1-2): Gori; Birindelli (91′ Fischer), Meroni (77′ Buschiazzo), Benedetti (61′ Brignani), Lisi; Gucher, Marin, Di Quinzio (77′ Izzillo); Minesso; Masucci (61′ Moscardelli), Pesenti. A disp. D’Egidio, Kucich, Masi, Liotti, De Vitis, Marconi, Lidin. All. Luca D’Angelo

NOVARA (4-3-1-2): Benedettini; Tartaglia, Sbraga, Rigione (15′ Bove), Visconti, Mallamo (46′ Bianchi), Buzzegoli (60′ Perrulli), Bastoni (60′ Ronaldo); Schiavi; Eusepi, Stoppa (60′ Gonzalez). A disp. Marrichi, Ferrara, Manconi, Gonzalez, Zappa, Cinaglia, Nardi, Cordea. All. Giuseppe Sannino.

ARBITRO: Paride De Angeli della sezione di Abbiategrasso (Ass. Perrelli-Carrelli)

RETI: 13′,23′ (rig.), 55′ Minesso

NOTE: giornata ventilata, pallido sole, terreno in perfette condizioni. Angoli 2-2. Ammoniti Tartaglia, Di Quinzio, Bastoni, D’Egidio. Spettatori 5.634 per un incasso di 49.797 euro. Rec. pt 2′, st 3′.

By