Pisa – Perugia, sempre una sfida con molti gol. Il 4-1 del 1985 costò la serie A agli umbri

PISA – Non ci si è mai annoiati all’Arena nelle sfide tra Pisa e Perugia. Nei 17 precedenti fin qui disputati.

Ben 49 le reti realizzate, 29 dai toscani, 20 dagli umbri, con un solo digiuno nerazzurro (nello 0-1 dell’11 febbraio 2013 in notturna, I Divisione Lega Pro, rete di Daniel Ciofani) e 2 biancorossi (0-0 in serie C, il 14 ottobre 1962 e nello 0-2 in coppa Italia di Lega Pro, il 7 dicembre 2011, autorete di Giuliacci per gli umbri e rete di Nicastro).

La gara simbolo però è quella del 28 aprile 1985, in serie B, con il 4-1 nerazzurro contro i grifoni biancorossi che arrivavano a quella gara imbattuti dopo ben 30 giornate di campionato: autorete di Brunetti al 42’, De Stefanis pareggia per il Perugia al 54’. Poi si scatenano i nerazzurri, con la doppietta di Klaus Berggreen al 64’ e all’81’ e la rete del poker di Wim Kieft all’80’. Fu questa l’unica sconfitta in quel campionato di B per il Perugia, fatale per la salita in serie A a fine torneo.

Significativa la sfida play-off della stagione 2012 con i nerazzurri allenati da mister Pagliari che subentro in corso d’opera ad Alessandro Pane. Doppietta di Gatto all’8′ e al 47′ e rete del 2-1 perugino del livornese Moscati al 10′ della ripresa. Nella gara di ritorno il 2-2 finale (gran gol di Ciccio Favasuli) permise al Pisa di qualificarsi per la finalissima play-off poi persa a Latina.

By