Pisa – Pistoiese 3-3. Zullo in extremis da il rocambolesco pareggio agli arancioni

PISAPisa e Pistoiese concludono in parità (3-3) il derby all’Arena al termine di una gara al cardiopalma. Uscita maldestra di Petkovic sull’ultima azione della gara (94′) porta incustodita e Zullo in girata con un pallonetto sanciva la parità. Questo il finale di match di una partita che aveva visto un altalena di emozioni grandissime. Vantaggio arancione fulmineo con Zappa pareggiato subito da Masucci e ribaltato da Mannini, poi il pari di Regoli che mandava le due squadre sul 2-2 all’intervallo. Nella ripresa a sei dalla fine De Vitis illudeva il Pisa ma come raccontato al 94′ Zullo dava il meritato pari alla Pistoiese.

di Antonio Tognoli

PRE GARA. Mister Michele Pazienza deve rinunciare agli indisponibili Ingrosso e Carillo. Il tecnico nerazzurro manda in campo dopo molto tempo Maikol Negro e schiera inizialmente in contemporanea Mannini, Masucci ed Eusepi. Gucher e De Vitis sono i due stantuffi davanti alla difesa guidata da Lisuzzo e Sabotic davanti a Lazar Petkovic. Anche la Pistoiese di mister Indiani cambia qualcosa rispetto alla vigilia ma non il modulo che rimane il 3-5-2. Davanti a Zaccagno ci sono Quaranta, Zullo e Rossini. Mulas e Zappa sono gli esterni di centrocampo Regoli, Minardi e Hamlili i centrali di centrocampo. Davanti al fianco di Vrioni viene dirottato il pisanissimo Luperini che Indiani ha fortemente voluto nella sua nuova avventura in terra arancione. Torna in panchina dopo il lungo infortunio l’altro ex Pontedera De Cenco. Prima del match a diciotto anni di distanza dalla sua scomparsa l’immancabile striscione nel ricordo del presidentissimo Romeo Anconetani.

IL PRIMO TEMPO. La gara parte velocemente, nei primi minuti la Pistoiese gioce senza timori reverenziali rispetto al più quotato avversario. La squadra di mister Pazienza fa il match gli arancioni (oggi in maglia bianca) rispondono di rimessa e al primo vero affondo (4′) passano in vantaggio: Luperini pesca Zappa che con un chirurgico sinistro poco dopo essere entrato in area batte Petkovic rendendo ancor più “gelata” un Arena già infreddolita: 1-0 per la Pistoiese. Il tempo di assorbire il “cazzottone” iniziale che il Pisa si scuote, guadagna due corner e proprio sul secondo calciato male da Negro, lo stesso numero 29 rimette in mezzo per la testa di Masucci (8′) che all’interno dell’area brucia tutti e di testa insacca nell’angolo l’1-1. Parità ristabilita. L’Arena torna a rifiatare, il Pisa attacca a testa bassa. Mannini va giù in area (complice spinta di un difensore arancione) ma il Sig. Mei fa cenno al capitano nerazzurro che si può rialzare. A noi era sembrato un rigore solare. Comunque neanche il tempo di protestare, che Mannini (14′) ben appostato sul secondo palo, su traversone da destra di Negro, realizza il 2-1 e fa esplodere l’Arena. La gara rimane vivace. La Pistoiese a questo punto va alla ricerca del pareggio. Al 23′ ingenuità di Petkovic che rischiando un dribbling scivola palla a Luperini che trova Vrioni su cui però interviene Lisuzzo in scivolata salvandosi in angolo. Poco prima però era stato Eusepi lanciato a rete a sfiorare il punto del 3-1 con la palla che si è persa sul fondo. Regoli e Filippini sono i primi ammoniti del match. La Pistoiese gioca la partita e tiene testa al Pisa giocando la seconda parte della prima frazione in prevalenza nella metà campo del Pisa. La squadra di mister Indiani perviene al pareggio al 36′: palla fuori area sui piedi di Regoli che lascia partire un rasoterra dai 18 metri, che fa secco Petkovic che si tuffa sulla propria destra ma non ci arriva: 2-2. Il Pisa dopo il pareggio arancione prova ancora a reagire. Prima del riposo i nerazzurri avrebbero anche l’occasione buona con Eusepi che anzichè cercare la porta serve di testa (42′) uno strano pallone in mezzo all’area, spazzato dalla difesa pistoiese. Si va al riposo sul parziale di 2-2.

IL SECONDO TEMPO. La ripresa inizia senza nessun cambio da parte dei due tecnici, La prima occasione però è nerazzurra con Filippini che con il sinistro chiama Zaccagno alla respinta sulla quale interviene Lisuzzo, ma la sua deviazione termina sul palo esterno e poi sul fondo. Al 52′ Birindelli esce per crampi, al suo posto Zammarini. E’ il Pisa a tenere il pallino del gioco in mano, ma sono poche le occasioni da gol create dai nerazzurri. Poco dopo il quarto d’ora finisce sulla lista dei cattivi del Sig. Mei anche Eusepi per proteste nei confronti dell’arbitro che lo aveva fermato poco prima per un fallo in attacco. Ed è proprio Eusepi qualche istante dopo a provare il diagonale, che però viene deviato da un difensore arancione in corner. Il Pisa preme, ma non riesce a trovare la rete del nuovo vantaggio: Eusepi al 67′ se ne divora una colossale su traversone basso di Masucci: palla sul fondo. La Pistoiese softre e si chiude all’indietro, i nerazzurri attaccano a testa bassa. Al 69′ doppio cambio: nella Pistoiese dentro Ferrari  per Vrioni. Nel Pisa esce Negro per far spazio a Di Quinzio. Il Pisa attacca ma trova pochi sbocchi in avanti. Al 38′ ci prova Gucher dai 22 metri, ma il suo destro potente termina di poco sul fondo. E’ il preludio al vantaggio nerazzurro che arriva all’84’ con De Vitis pronto a raccogliere sotto misura una deviazione un rimpallo favorevole e a depositare in gol a pochi passi dalla porta: 3-2. Nel recupero succede quello che non ti aspetti con la rete di Zullo che va a prendersi tutti gli applausi dalla sua curva.

PISA – PISTOIESE 3-3

PISA (4-3-3): Petkovic; Birindelli (52′ Zammarini), Lisuzzo, Sabotic, Filippini; Mannini, Gucher, De Vitis; Masucci (86′ Maltese), Eusepi, Negro (69′ Di Quinzio). A disp. Voltolini, Nencioni, Cuppone, Peralta, Cernigoi, Giannone, Izzillo, Favale, Balduini. All. Michele Pazienza.

PISTOIESE (3-5-1-1): Zaccagno; Quaranta, Zullo, Rossini; Mulas, Regoli, Hamlili, Minardi (85′ De Cenco), Zappa (74′ Surraco); Luperini; Vrioni (69′ Ferrari). A disp. Biagini, Tartaglione, Eleuteri, Boggian, Sanna, Dosio, Nossa, Sadotti, Petroni. All. Paolo Indiani.

ARBITRO: Mei della sez. di Pesaro (Ass. Marchi-Saccenti)

RETI: 4′ Zappa , 8′ Masucci, 14′ Mannini 36′ Regoli, 84′ De Vitis, 94′ Zullo

NOTE: giornata di pioggia, terreno in buone condizioni. Angoli 4-4. Ammoniti Regoli, Filippini, Eusepi. Spettatori 6.060 spettatori per un incasso di 52.761,68 euro. Rec. pt 0′, st 4′.

By