Pisa-Prato 2-0. Giannone-Mannini. Terzo sucesso di fila per Gautieri

PISA – Il Pisa batte il Prato per 2-0 e conquista il suo terzo successo consecutivo dopo i successi con Viterbese e Cuneo. Entrambe le reti sono arrivate nella ripresa e portano la firma di Luca Giannone e Daniele Mannini. Con il successo sui lanieri il Pisa sale a quota 11 i classifica. E mercoledì  (ore 20.30) la gara interna nel turno infrasettimanale con l’Arzachena. 

di Antonio Tognoli

PRE GARA. Mister Carmine Gautieri deve fare a meno dello squalificato Masucci e sceglie Giannone come suo sostituto nel tridente offensivo formato da Eusepi e Mannini. Davanti a Petkovic torna Ingrosso accanto a Lisuzzo con Filippini confermato sulla fascia sinistra. Confermato il trio di centrocampo formato da De Vitis, Di Quinzio e l’austriaco Gucher. Il Prato risponde con il 4-3-3. Mister Catalano schiera Polo, Ghidotti, Martinelli e Badan. Centrocampo a tre formato da Guglielmelei, Gargiulo e Fantacci. Tridente offensivo formato da Ceccarelli, Tchanturia e Piscitella. “Il nostro campionato inizia ora, combatti da ultras e conquista la vittoria”. Con questo striscione la Nord accoglie l’ingresso delle due squadre in campo ed incita i suoi beniamini.

IL PRIMO TEMPO. Derby subito veloce con i nerazzurri pericolosi subito dopo 20″ con un cross da sinistra di Filippini che non trova teste nerazzurre in mezzo all’area di rigore. Al 6′ altra grande opportunità per la formazione di Gautieri con Eusepi, che conquista palla ma con il sinistro calcia alto appena dentro l’area di rigore da posizione molto vantaggiosa. Peccato. E’ un Pisa che fraseggia assai bene. Ci prova anche Mannini dal limite, ma il suo destro rasoterra termina sul fondo. Al minuto 9 è Giannone che prova con il mancino a mettere in mezzo la palla attraversa tutta l’area piccola ma termina sul fondo. Il Prato si vede dalle parti di Petkovic al minuto 29 con una conclusione di sinistro dal limite di Fantacci con palla che termina alta sopra la traversa. La gara è parecchio spezzettata. Di Quinzio e Gucher finiscono sulla lista dei cattivi del Sig. Carella di Bari. I nerazzurri non hanno più la brillantezza dei primi minuti. Al 44′ Eusepi ci prova dalla grande ditsanza ma ne esce un tiro fiacco e sbilenco accompagnato dai fischi dell’Arena. Prima del riposo ci prova il Prato che conquista un angolo che però non ha esito. Si va al riposo sul risultato di 0-0.

IL SECONDO TEMPO. Nessun cambiamento nei due schieramenti ad inizio ripresa. Il Pisa parte forte e guadagna subito due corner. Al 8′ i nerazzurri passano in vantaggio: cross da sinistra di Mannini che pesca sul secondo palo Giannone che di testa mette alle spalle di Alastra: 1-0 primo gol in nerazzurro per l’ex Reggiana e partita sbloccata. Il Prato si fa vedere dalle parti di Petkovic al 13′ con un sinistro di Ceccarelli bloccato a terra dall’estremo difensore nerazzurro. Nel frattempo primi cambi per la squadra di Gautieri. Esce Birindelli per crampi ed entra Negro con Mannini che torna a fare il terzino con Negro che si piazza nel tridente offensivo. Al 75′ fuori Eusepi per Maltese che al 78′  atterrato da Alastra si conquista un rigore. Sul dischetto va Mannini che mette il sigillo sul match spazzando l’estremo difensore pratese: 2-0. Derby in discesa e ultimi minuti con un gran tifo sugli spalti e gli ingressi in campo dei giovani Izzillo e Cuppone.

PISA – PRATO 2-0

PISA (4-3-3): Petkovic; Birindelli (61′ Negro) Ingrosso, Lisuzzo, Filippini; De Vitis (85′ Izzillo) Gucher, Di Quinzio; Giannone (85′ Cuppone) Eusepi (75′ Maltese) Mannini. A disp. Reinholds, Voltolini, Sabotic, Carillo, Favale, Zammarini, Peralta,  Cernigoi. All. Carmine Gautieri

PRATO (4-3-3): Alastra; Polo (54′ Demoleon) Ghidotti, Martinelli, Badan; Guglielmelli (81′ Cavagna), Gargiulo, Fantacci (69′ Liurni); Ceccarelli (81′ Marini), Tchanturia (69′ Vangi) Piscitella. A disp. Sarr, Seminara, Cavagna, Bonetto, Cecchi, Marini, Rozzi. All. Pasquale Catalano

ARBITRO: Carella della sezione di Bari (Ass. Spensieri-Vettorel)

RETI: 53′ Giannone, 78′ Mannini  (rig.)

NOTE: serata tiepida, terreno in perfette condizioni. Angoli 3-3. Ammoniti Polo, Di Quinzio, Gucher. Spettatori 6944 per un incasso di 65.061,68 euro. Rec pt 1′, st 5′.

By