Pisa protagonista nel turismo 2016 della Toscana

PISA – Secondo i dati pubblicati dall’Osservatorio Estivo del sito di case vacanze HomeAway, l’estate 2016 ha fatto registrare numeri abbastanza incoraggianti per il turismo italiano.

Il nostro paese è infatti la meta preferita dei vacanzieri tedeschi per quanto riguarda l’affitto di case al mare e rientra nella top 5 delle destinazioni preferite di inglesi, spagnoli e olandesi. Nella stagione appena terminata l’Italia ha battuto la concorrenza di storici rivali estivi quali Grecia, Spagna e Francia, facendo rilevare nel periodo 21 giugno – 20 settembre una crescita del 60% rispetto al 2015. Le regioni italiane più gettonate di quest’anno sono state la Puglia (+55%), che si conferma ancora una volta regina dell’estate, e la Sardegna (+80%). Molto positivo anche il risultato della Toscana, che nei tre mesi più importanti dell’anno per il settore turistico ha visto aumentare le prenotazioni del 55%, e in particolare di Livorno (+58%).

Un’ulteriore testimonianza dell’ottima annata per il turismo toscano viene anche dai numeri diffusi da Toscana Aeroporti, società che gestisce gli scali di Firenze e Pisa. Come mostrato da questo articolo di Pisatoday, nei primi otto mesi del 2016 i due hub regionali hanno contato 5,1 milioni di passeggeri, ovvero il 2,5% in più rispetto allo stesso periodo del 2015. Questo boom ha riguardato in modo speciale l’aeroporto Galilei di Pisa, che nel primo semestre di quest’anno ha visto transitare oltre 2,2 milioni di passeggeri, per una crescita del 3,5%. Grazie all’aumento di traffico sono stati inoltre realizzati dei ricavi operativi consolidati pari a 54,93 milioni di euro (+4,6%). “I risultati raggiunti – ha dichiarato il presidente di Toscana Aeroporti Marco Carrai – nonostante un eccezionale numero di dirottamenti all’Aeroporto di Firenze, confermano la scelta strategica dell’integrazione tra le due società di gestione aeroportuali toscane e ci consentono di guardare al futuro con fiducia verso il raggiungimento di obiettivi sempre migliori”.

Una delle ragioni di questi numeri positivi è senza dubbio la presenza sempre più forte delle compagnie low cost negli aeroporti toscani e soprattutto in quello di Pisa. Lo dimostrano i dati illustrati dal sito di ricerca viaggi GoEuro, che in uno studio sulle destinazioni a basso costo europee ha preso in considerazione la percentuale di passeggeri low cost ripetto al numero di passeggeri totali nei principali aeroporti italiani. In questa speciale graduatoria il Galilei si posiziona addirittura nella top 5, un gradino sotto lo scalo di Bergamo e sopra l’aeroporto di Brindisi. Nell’hub pisano l’81,4% dei passeggeri in transito vola con le nove compagnie low cost attualmente operative. Su 4 milioni e 800 mila utenti annuali ben 3 milioni e 900 mila sono “a basso costo”. Un dato significativo che evidenzia l’ormai strettissimo legame tra il turismo locale e la presenza di voli economici sia nazionali che internazionali. L’aeroporto di Pisa è senza dubbio uno dei maggiori fattori di traino per il turismo non solo della città, ma anche di tutta la regione: i pratici collegamenti permettono a molti turisti di scegliere il nostro aeroporto grazie alle 9 aziende low cost che lo collegano con molte destinaizoni europee.

By