Pisa ricorda Adolfo Scarselli mettendo in restauro due sue opere

PISA – Poco più di cinque mesi fa ci lasciava Adolfo Scarselli, Dolfo per tutti, scultore e insegnante, che tanto ha dato alla città che lo ha “adotatto”, una volta lasciata la sua Volterra.

Oggi Pisa gli restituisce qualcosa, mettendo in cantiere il restauro di due sue opere.

«Dolfo ha lasciato un segno profondo con la sua umanità e la sua creatività – ha commentato il sindaco Filippeschi, nel corso dell’evento organizzato in memoria dell’artista oggi, 16 dicembre, nell’aula magna del liceo Artistico Russoli – le sue opere sono in tanti luoghi cruciali della città e il suo nome può aiutarci a legare Pisa all’arte contemporanea».

«Il Comune di Pisa insieme al Liceo Russoli, la scuola nella quale Dolfo ha insegnato per molti anni, ha messo in piedi un progetto per il restauro di due opere – ha spiegato l’assessore alla Cultura Dario Danti – la prima si trova proprio nel cortile del liceo artistico, la seconda davanti alla Pubblica Assistenza».

«Coinvolgeremo gli studenti in questa riqualificazione – ha aggiunto la dirigente scolastica Gabriella Giuliani – lavorare con il ferro necessita di una tecnica particolare, per questo è ancora più importante che i ragazzi la apprendano e vi si confrontino».

Altre opere di Dolfo si trovano in via Bargagna, davanti alla Pubblica Assistenza (oltre a quella già citata), sul viale delle Piagge, un’altra nella nuova sede dell’Sms-Biblio e nella piazza centrale di Putignano.

Fonte: www.pisainformaflash.it

20131216-130629.jpg

By