Pisa ricorda Bruno Pontecorvo a cento anni dalla nascita

PISA – A cento anni dalla nascita Pisa ricorda Bruno Pontecorvo, uno dei protagonisti della scienza del ‘900.

Con le sue teorie rivoluzionò la fisica della particelle e ancora oggi sono tantissimi gli scienziati che studiano e conducono esperimenti seguendo le sue intuizioni. Tre Nobel (Raymond Davis nel 2002, Frederick Reines nel 1995 e Steinberger nel 1988) sono stati vinti da fisici che hanno portato avanti le idee e gli spunti di Pontecorvo.

Tra le iniziative che Pisa organizza per ricordarlo, ci sarà uno spettacolo teatrale che il gruppo “Teatri della Resistenza” sta preparando. Si intitolerà “Hic Sunt Leones. La vita di Bruno Pontecorvo, uno scienziato al tempo della guerra”. Scritta da Dario Focardi, che la interpreterà insieme a Paolo Giommarelli, Simone Faucci e Cristina Gardumi, vedrà la luce in ottobre (la data della prima è ancora da definire). Un’iniziativa resa possibile anche grazie al contributo del Comune di Pisa che finanzia lo spettacolo tramite il bando cultura

La pièce racconterà la vita del grande fisico e di come la sua esperienza si sia mescolata con i grandi avvenimenti storici del ‘900, dalla II guerra mondiale alla guerra fredda. Sarà un’occasione per riflettere sulla scelta di Pontecorvo, convinto comunista, che nel 1950 decisedi fuggire in URSS per continuare le proprie ricerche al servizio dell’ Unione Sovietica. E anche per ragionare sul ruolo della scienza e del suo legame con l’etica.

20130916-235104.jpg

By