Pisa ricorda l’artista incisore Viviano Viviani

PISA – Si sono concluse oggi, con l’intitolazione a suo nome di un largo a Porta a Mare le iniziative del Comune di Pisa per ricordare la figura di Viviano Viviani, artista incisore, protagonista della vita culturale di Pisa.

Alla cerimonia sono intervenuti il vicesindaco Paolo Ghezzi, la vedova di Viviani, Ferdinando Ciampi,Console dell’Accademia dei Disuniti. Anche la mostra delle opere dell’artista al Museo della Grafica a Palazzo Lanfranchi chiude oggi i battenti con un bilancio positivo.

Viviani ritraeva monumenti famosi, ma soprattutto angoli meno noti della città, che lui amava particolarmente. Era un artista che sapeva guardare, che coglieva il particolare meno appariscente, meno eclatante, ma altrettanto significativo, del paesaggio. Con una felice espressione la critica definisce l’incisore “un Maestro di altri tempi, intento alla ripresa di un discorso grafico denso di valori”.

Si può senz’altro adattare, tale asserzione, alla figura e all’impegno morale e civile di questo splendido artista,autentico pisano, che ha voluto fare della rivalutazione dei centri storici e degli aspetti minori delle città il fine precipuodella sua corposa opera incisoria. Lo scempio dell’edilizia moderna ed una certa incuria inducono il Viviani a meditarelungamente sulla validità e sull’odierna funzione di questi.

20140530-184536.jpg

By