Pisa rimette in pista Ryanair

PISA – Un aereo Ryanair trainato dai combattenti della Magistratura San Marco. Si è aperto con queste immagini, dall’elevato impatto emotivo e simbolico, l’evento “Pisa rimette in pista Ryanair” ospitato da Toscana Aeroporti presso lo scalo Galileo Galilei per celebrare la ripresa dei collegamenti operati da Ryanair da e per Pisa.

Alla presenza, tra gli altri, del sindaco di Pisa Michele Conti, di esponenti della Magistratura San Marco e del Presidente e Amministratore Delegato di Toscana Aeroporti Marco Carrai e Roberto Naldi, è stato proiettato un video nel quale i combattenti della Magistratura San Marco – nel rievocare il tradizionale Gioco del Ponte – trainano un velivolo di Ryanair a voler simboleggiare gli sforzi e la dedizione messi in campo da Toscana Aeroporti e dalla compagnia aerea nel favorire la ripartenza con ben 42 collegamenti.

A testimonianza dell’impegno di Toscana Aeroporti nella gestione dell’emergenza Covid-19, è stato inaugurato il nuovo spazio “Covid-safe” nell’area del check-in B del terminal dove, prima dell’ingresso nell’aerostazione, i passeggeri in partenza accederanno a un portale per la sanificazione personale, irrorato da una nebbiolina di perossido di idrogeno. A ogni passeggero saranno inoltre offerti guanti, mascherine e gel sanificante.

Con la ripresa del traffico aereo ha preso inoltre il via anche il protocollo specifico ideato da Toscana Aeroporti che prevede, su base volontaria, la possibilità per i passeggeri in partenza di sottoporsi a un test sierologico veloce.


L’atterraggio del volo delle 19.05 proveniente da Catania, celebrato con il consueto water cannon, ha infine testimoniato a tutti gli effetti la ripresa dei collegamenti operati da Ryanair da e per l’aeroporto di Pisa sia verso destinazioni nazionali – Palermo, Catania, Comiso, Trapani, Cagliari, Alghero, Lamezia Terme, Brindisi e Bari – sia verso destinazioni internazionali – Bruxelles-Charleroi, Londra-Stansted, Eindhoven, Ibiza, Madrid, Dublino, Barcellona-Girona, Valencia, Parigi-Beauvais, Malta, Budapest, Edinburgo, Göteborg, Lisbona, Manchester, Praga, Siviglia, Berlino, Billund, Bruxelles-National, Cefalonia, Midlands Orientali, Fez, Danzica, Leeds, Bucarest, Glasgow Prestwick, Marrakech, Rodi, Varsavia (Modlin), Fuerteventura, Gran Canaria, Tenerife.

“Straordinaria soddisfazione nel vedere dopo mesi davvero difficili il “ritorno alla vita” dell’aeroporto di Pisa. Essere qui oggi insieme alle principali autorità del territorio, al nostro primario partner Ryanair e alla Magistratura San Marco è motivo di grande orgoglio ed è un riconoscimento dello straordinario impegno messo in campo in questi mesi da Toscana Aeroporti per fronteggiare l’emergenza Covid-19 cercando di rendere gli scali dei luoghi “Covid safe” in grado di assicurare un viaggio sereno ai passeggeri”, ha affermato Marco Carrai, Presidente di Toscana Aeroporti.

Chiara Ravara – Head of International Communications di Ryanair – ha aggiunto:

Ci sono mancati i cieli italiani e dopo oltre tre mesi di stop siamo lieti di veder riprendere i nostri collegamenti da e per l’aeroporto di Pisa per l’estate 2020 e di poter contribuire alla ripresa economica e turistica regionale. Prevediamo un progressivo aumento della capacità e delle rotte fino a un totale di 42 destinazioni tra nazionali ed internazionali per quest’estate. Vogliamo continuare ad essere un asset strategico per traffico, turismo ed occupazione per Pisa, per la Toscana e per tutto il Paese, in questa fase di rilancio del turismo.

By