Pisa Sc, Verna e Gamarra si presentano: “Noi ci siamo per far bene”

PISA – Il Pisa Sporting Club nel pomeriggio di mercoledì 9 gennaio ha presentato alla stampa i primi due acquisti del mercato di gennaio Sebastian Ruiz Gamarra e Luca Verna.

di Giovanni Manenti

“Ho voluto fortemente il ritorno di Verna – ha detto il Ds Roberto Gemmi che ha aperto la conferenza stampa – potrà darci una grossa mano a centrocampo, mentre per Gamarra si tratta di una mia scommessa, poiché lo conoscevo già dalle giovanili, poi si era un po’ perso ed ora avrà una occasione da non perdere, per il resto noi siamo una squadra ben strutturata che ci auguriamo di fare nel girone di ritorno più punti che nel girone di andata, garantisco che ci saranno altri acquisti a cominciare dalla difesa, dove a mio modo i giovani non hanno fatto così male, considerando che era la prima volta che giocavano assieme, per poi valutare un eventuale rinforzo anche in attacco, anche se si tratta di un mercato complicato in quanto si concluderà quando il campionato sarà già ripreso”.

 

“Ho iniziato in una piccola società boliviana – si presenta Gamarra – per poi arrivare in Italia ad 11 anni a Brescia e quindi aver fatto tutta la trafila nelle Giovanili del Milan sino alla Primavera per poi essere ceduto alla Feralpi Salò dove anche per motivi fisici, non ho reso come mi auguravo ed ora devo cercare di sfruttare questa occasione”. Gamarra si descrive ancora: “Sono in grado di ricoprire tutti i ruoli di centrocampo, qui a Pisa mi hanno accolto molto bene e spero di riuscire a mettere in difficoltà il mister nel decidere la formazione, con la speranza che questo sia il miglior regalo per il mio compleanno (che cade il 15 gennaio).

Il calciatore più atteso è sicuramente Luca Verna. Per lui è il terzo ritorno in maglia nerazzurra dal Cosenza di Braglia dove ha messo insieme nel primo scorcio stagionale solo sette presenze. È uno degli eroi della promozione dalla C alla B con mister Gattuso.

“Sono contento di essere tornato a Pisa, dove mi trovo come a casa e di essermi messo alle spalle un periodo negativo, grazie anche all’insistenza del direttore Roberto Gemmi che mi ha tartassato da oltre un mese. La retrocessione di due anni fa è stata figlia della scarsa preparazione estiva e non credo che la sconfitta di Vicenza ci abbia fatto mollare, anche se ha inciso indubbiamente perché erano punti doppi con una diretta concorrente. Io credo che il Pisa abbia degli ottimi giocatori con un potenziale che forse non ha ancora completamente espresso, io fisicamente sto bene e sarò a disposizione del mister sino dalla ripresa del campionato, dove so benissimo che il Pisa dovrà affrontare tre gare difficili nell’arco di una settimana”.

Loading Facebook Comments ...
By