Pisa – Siena 0-0. I nerazzurri non vanno oltre il pari. L’Arena fischia

PISA – Finisce a reti bianche all’Arena (0-0) tra i fischi Pisa e Siena e un pò di contestazione per la delusione dei tifosi nerazzurri. Dopo la sconfitta ad Olbia non c’è stata l’attesa bella prestazione della squadra.

di Antonio Tognoli

Foto di Roberto Cappello

Oltre 7.500 tifosi hanno comunque incitato la squadta prima dei copiosi fischi finali. Due cambi rispetto alla sfida persa ad Olbia per mister Gautieri. Dentro il nuovo arrivato Filippini al posto di Favale, mentre a centrocampo il tecnico nerazzurro preferisce inizialmente Maltese a Di Quinzio. Davanti a Petkovic ci sono Lisuzzo ed Ingrosso. In attacco confermato il trio formato da Giannone, Eusepi e Negro. Per quanto riguarda il Siena mister Magnani presenta un 4-3-1-2. Sbraga ritrova dal 1′ la sua ex squadra. Vassallo, ex Pistoiese sarà il tre quartista dietro alle due punte Neglia e Marotta.

La stella “Pisa Sporting Club” è tornata…adesso tocca a voi farla risplendere: forza ragazzi”, recita uno striscione esposto poco prima del fischio d’inizio all’Arena Garibaldi.

IL PRIMO TEMPO. Il primo pericolo lo porta il Siena con una punizione di Marotta deviata da Petkovic in angolo. I nerazzurri tuttavia si fanno apprezzare per il buon fraseggio. Un cross di Negro da sinistra viene respinto dalla difesa del Siena. La partita si accende in campo per una serie di interventi fallosi. Il Sig. Proietti è beccato dal pubblico nerazzurro per qualche decisione dubbia. Finisce sulla lista dei cattivi Maltese, che con un sinistro al 10′ aveva risposto all’occasione bianconera. Il Siena è guardigo e va ancora vicino alla segnatura con Vassallo il cui diagonale è deviato in angolo da Petkovic. Il Pisa insiste nei suoi fraseggi anche applauditi dal pubblico. Il Siena fa incetta di corner: ben sei quelli conquistati nella prima frazione a fronte dell’unico nerazzurro. Prima del riposo occasione per il Pisa con Eusepi che però con il sinistro calcia alto sopra la traversa. Si va al riposo con il risultato di 0-0 senza alcun recupero.

IL SECONDO TEMPO. Subito dentro Peralta ad inizio ripresa che prende il posto di uno spento Giannone. Ad essere pericoloso però è ancora il Siena con Marotta che costringe Petkovic alla parata in angolo. Gautieri al 58′ effettua due cambi dentro Masucci e Di Quinzio per Maltese e Negro. A provarci è proprio Masucci su un cross da sinistra di Filippini ma il numero 26 nerazzurro non arriva con convinzione all’impatto con la sfera. È un Pisa voglioso di trovare il gol ma la manovra della squadra nerazzurra non è sempre lucida. Negli ultimi minuti c’è spazio per l’ingresso in campo del nuovo arrivato De Vitis e Favale, che prendono il posto di Izzillo e Filippini.  Il Pisa però non riesce a sfondare. All’Arena finisce 0-0.

PISA – SIENA 0-0

PISA (4-3-3): Petkovic; Mannini, Ingrosso, Lisuzzo, Filippini (84′ Favale); Izzillo (84′ De Vitis) Maltese (58′ Di Quinzio) Gucher; Giannone (46′ Peralta) Eusepi, Negro (58′ Masucci). A disp. Reinholds, Campani, Birindelli, Sabotic, Cuppone, Carillo, Zammarini. All. Carmine Gautieri

SIENA (4-3-1-2): Pane; Brumat, Sbraga, D’Ambrosio, Iapichino; Bulevardi, Damian, Cristiani (72′ Guberti); Vassallo (92′ Guerri); Neglia (87′ Facundo), Marotta. A disp. Crisanto, Panariello, Terigi, Rondanini, Emmausso, Facundo, Campagnacci, Mahrous, Gerli, Romagnoli. All. Michele Mignani.

ARBITRO: Proietti della sezione di Terni (Ass. Angotti di Bologna – Baldelli di Reggio Emilia)

NOTE: serata estiva, terreno in perfette condizioni. Ammoniti Maltese, Ingrosso, Vassallo. Angoli 1-8. Rec pt 0′, st 3′ Spettatori 7.569 per un incasso di 75.160.63 euro.

By