Pisa – Siena 4-1. Pisa double face. Male il primo tempo, ripresa vivace con Giovinco e Bollino

SIENA – Il Pisa esce sconfitto dal “Franchi” di Siena (4-1) al termine di una gara double-face, dove i padroni di casa hanno colpito a freddo i nerazzurri nella prima frazione andando al riposo addirittura sul 4-0. Nella ripresa reazione del Pisa, che con l’ingresso di Giovinco e Bollino hanno fatto vedere qualcosa di positivo.

Di sicuro la squadra andrà completata. Domani il Dg Lucchesi chiuderà l’affare Edoardo Goldaniga. Il diciannovenne difensore arriverà in prestito dal Palermo come già annunciato nei giorni scorsi dal nostro portale. Ma Lucchesi lavorerà anche per l’arrivo di un difensore esterno destro e ha già in pugno un giovane centrocampista, ma il nome è ancora top secret. Ne sapremo di più nelle prossime ore. Tornando al match del Franchi ecco il racconto del match.

Mister Dino Pagliari schiera la formazione annunciata alla vigilia. Davanti a Pugliesi il duo centrale di difesa è formata da Rozzio e Kosnic. A loro lati agiscono a destra Lucarelli e a sinistra Speranza. Nella zona mediana del campo Sampietro al fianco di capitan Favasuli, con Cia a destra e Martella a sinistra. Davanti la coppia formata da Rachid Arma e Aiman Napoli. Mister Beretta risponde con il 4-3-3 schierando tutti i suoi giocatori migliori. Parte dal primo minuto il nuovo acquisto Giacomazzi, che va a completare l’attacco con Rosina e Paolucci. Partono dalla panchina gli altri due acquisti in casa bianconera: Pulzetti e Spinazzola. In una serata calda arbitra il Sig. Baracani della sezione di Firenze. Il Pisa gioca in maglia rossa, il Siena risponde con la maglia ufficiale bianconera.

La Robur parte forte. Al 3′ conclusione di Rosina dal limite con palla di poco a lato. Un minuto più tardi conclusione di Giannetti deviata sopra la traversa da Pugliesi. Al 7′ il Siena passa. Lucarelli stende Giannetti, l’arbitro concede il rigore. Sul dischettio va Rosina che spiazza Pugliesi e porta in vantaggio il Siena. I nerazzurri accusano il colpo provano a rispondere, al 9′ con un tiro-cross di Cia che però termina sul fondo. Ma al 14′ Siena va ancora vicino al gol con Giannetti che con un diagonale sibila il palo alla sinistra di Pugliesi. Il raddoppio della Robur arriva al 17′ ancora su rigore procurato da Giannetti trattenuto per la maglia ancora da Lucarelli. Dal dischetto questa volta va D’Agostino che raddoppia: Siena due Pisa zero. Il Pisa non reagisce e al 21′ arriva il tris. Rosina, scatenato, lascia partire una conclusione che viene deviasta e termina sui piedi di Giannetti che di piatto davanti a Pugliesi deposita in gol. A questo punto c’è la timida riposta nerazzurra La squadra di mister Pagliari si affaccia al 23′ dalle parti di Lamanna con un sinistro di Favasuli altissimo. Un minuto più tardi è ancora Martella che prova la conclusione, ma la palla finisce ampiamente a lato. Al 28′ angolo di Cia testa in torsione di Napoli, para Lamanna. Al 32′ il Siena cala il poker con Paolucci che va via sul filo dell’offside, salta Pugliesi e deposita in rete: 4-0. Al 34′ punizione di Cia che si infrange sulla barriera, il pallone perviene a Lucarelli che con un diagonale impegna Lamanna in angolo. Il primo tempo si chiude con due occasioni da parte del Pisa. Al 39′ un angolo di Cia da sinistra mette in condizione Rozzio di colpire la palla di testa, ma ancora Lamanna riesce a smanacciare in angolo, mentre al 42′ destro al volo di Cia che termina alto.

La ripresa inizia con due cambi. Per il Pisa dentro Mingazzini in luogo di Sampietro. Per il Siena dentro Valiani e fuori Vergassola. Non succede niente di particolare. L’ingresso di Giovinco in luogo di Napoli vivacizza la manovra del Pisa. Prima Giovinco Jr impegna Lamanna in corner con un gran sinistro, poi Favasuli conquista una punizione dal limite che Giovinco trasforma beffando Lamanna: 4-1. Pochi istanti dopo è ancora Giovinco con un destro a sfiorare il palo e al 20′ capitan Favasuli smarca ancora il “folletto” nerazzurro che calcia sul fondo. Al 21′ mister Pagliari gioca la carta Bollino, che entra al posto di Cia. Piace molto di più il Pisa della ripresa, molto più offensivo con Bollino e Giovinco sugli eterni d’attacco e Arma punta centrale. Il Pisa del primo tempo è sembrato più statico, anche se c’è da dire che i nerazzurri hanno beneficiato nella ripresa dell’esperienza a centrocampo di Mingazzini pronto ad interdire e rilanciare l’azione. Al 35′ su angolo di Mingazzini Kosnic manca si un soffio la deviazione sottoporta e al 39′ Bollino con un sinistro insidioso impegna Lamanna. Pisa che si fa apprezzare fino in fondo. Al 45′ gran sforbiciata di Bollino che mette in mezzo per Arma, che per un soffio non arriva aall’impatto con la sfera. Curiosità: nel finale le tifoserie di Pisa e Siena unite con sfottò e cori contro il Livorno. Finisce 4-1, il Pisa sarà inserito nel prossimo calendario della Coppa Italia Lega Pro, mentre il Siena domenica prossima affronterà il Livorno.

20130811-223808.jpg

You may also like

By