Pisa-Sorrento 2-0: il Pisa vince ed è primo. Scappini e Favasuli timbrano. L’Arena può festeggiare

PISA – Il Pisa con un gol per tempo liquida la pratica Sorrento e balza solitario al comando del girone B a quota 22 scavalcano Latina e Frosinone a quota 20. I gol dei nerazzurri sono stati realizzati dall’ex di turno Scappini e da capitan Favasuli 

La tattica. Mister Alessandro Pane schiera dal primo minuto Filadelfio Carroccio nel pacchetto arretrato a sinistra con Colombini centrale e Sbarga esterno basso a destra. A centrocampo Barberis è preferito a Rizzo (non in perfette condizioni). In avnati la coppia Tulli-Scappini. Il Sorrento deve rinunciare a Iuliano e presenta un 4-3-3 con Arcuri a sostegno dei due attaccanti Corsetti e Schenetti. Il colpo d’occhio dell’Arena davanti alle telecamere di Rai Sat è buono, il terreno è in buone condizioni. La temperatura è ideale per giocare a calcio.

Il primo tempo. Pisa in maglia nerazzurra, Sorrento in completo bianco.Parte forte il Sorrento che dopo 45″ costringe al fallo Benedetti che si becca subito il giallo. Dal calcio piazzato Pugliesi respinge con i pugni e Nocentini spara altissimo. Al 6′ Tulli tenta il lancio in profondità per Scappini, steso nella tre quarti campana. L’arbitro lascia correre tra i fischi del pubblico. Il Sorrento si fa pericoloso in contropiede all’11’ con l’assist di Corsetti che serve con una palla morbida Schenetti che al volo calcia sull’esterno della rete. I campani non badano a sottigliezze. Picchiano e ripartono. Il Sig. Oliveri arbitra all’inglese, lasciando molto correre in special modo nei primi minuti. Al 17′ però il Pisa passa. Sciagurato retropassaggio all’indietro di Balzano, si avventa Scappini come un falco e in scivolata realizza il gol dell’ex: 1-0 e Pisa in vantaggio con la Nord che esplode. Tre minuti più tardi i nerazzurri vanno vicino al raddoppio. Angolo di Barberis da destra, testa di Buscè di poco a lato. Il Sorrento sembra subire, ma al 22′ ha un lampo con Corsetti che costringe Sepe a distendersi in tuffo sulla propria sinistra. La gara si gioca a centrocampo ed è caratterizzata dai molti falli. Al 38′ ci prova Tulli dal limite Frasca blocca e un minuto dopo Scappini in diagonale impegna nella respinta l’estremo rossonero. Il primo tempo finisce 1-0 per i nerazzurri.

Il secondo tempo. Nessuna sostituzione ad inizio ripresa. Al 6′ ci prova Tulli con un sinistro che termina a lato. All’8′ è la volta di Schenetti a ciccare in piena area un pallone che termina tra le braccia di Sepe. Al 13′ fuori proprio Schenetti in luogo di Zantu. Nella ripresa si assiste ad una gara non bella. Il Pisa sembra bloccato e amministra l’1-0 con un Sorrento ce non riesce a trovare il bandolo della matassa. Al 22′ viene sostituito Mingazzini in luogo di Rizzo. ma di tiri in porta non c’è traccia. Al 29′ ci prova Benedetti dalla sinistra ad imbeccare Scappini nel cuore dell’area campana, ma la palla è troppo forte e alta per il centravanti nerazzurro. Al 32′ mister Bucaro inserisce Guitto (scuola Empoli) che rileva Beati. La partita rimane bloccata e spezzettata da molti falli, con il pubblico che scalda il match. I nerazzurro prendono d’imbucata però la retroguardia campana aal 35′ quando Buscè viene steso in area da Nocentini. E’ rigore, che l’arbitro non può esimersi dal concedere. Dal dischetto Favasuli fa 2-0 sotto la Curva Nord e raggiunge quota sei centri diventando il capocannoniere del Pisa. Dopo il 2-0 entra Strizzolo che rileva uno Scappini a cui viene riservata una giusta standing-ovation. La gara si chiude con il successo nerazzurro con il Pisa che conquista il primato solitario in classifica.

You may also like

By