Pisa – Spal 1-0. Sibilli mette la firma sui primi tre punti della stagione davanti ad Alexander Knaster

PISA – Il Pisa Sporting Club conquista i primi tre punti della stagione battendo la Spal per 1-0. La rete realizzata da Beppe Sibilli dopo appena quaranta secondi di gara con un destro che ha finito la sua corsa nell’angolino alla destra di Thiam. E’ stata una gara intensa e ben giocata dalle due formazioni. Il Pisa ha sfiorato anche il raddoppio con Tourè, ma è stato salvato in almeno tre circostanze da altrettante parate del suo portiere Nicolas. Nella ripresa non è servito alla Spal nemmeno l’ingresso del suo bomber Mancosu arrivato tre giorni fa dal Lecce.

di Antonio Tognoli


PRE GARA. Mister Luca D’Angelo sceglie Leverbe e Tourè. Berra viene fermato per un problema muscolare e non va neanche in panchina. Tra i pali c’è il nuovo portiere brasiliano Nicolas Andrade. In difesa spazio a Caracciolo e Leverbe con Hermasson e Birindelli sugli esterni. A centrocampo Tourè vince il ballottaggio con De Vitis. La mediana è completata da Marin e capitan Gucher con Sibilli a sostegno delle due punte Marsura e LuccaCohen dalla panchina. Nella Spal di Clotet squalificato, in panchina andrà il suo vice Escobar non c’è dal primo minuto Mancosu arrivato a Ferrara da Lecce appena tre giorni fa. Davanti a Thiam ci sono Vicari e Coccolo. Sugli esterni spazio a Dickmann e TrippaldelliEsposito e Viviani sulla linea mediana. Di Francesco Murgia e Seck sono schierati a sostegno dell’unica punta di ruolo Colombo, arrivato dal Milan. In tribuna c’è il nuovo proprietario del Pisa Sporting Club Alexander Knaster in compagnia della moglie.

PRIMO TEMPO. All’interno dell’Arena c’è subito un atmosfera da grande sfida, il ritorno del pubblico ci riporta al gran tifo e finalemnte alle vecchie abitudini. Pisa in maglia nerazzurra, Spal con la classica maglia a strisce verticali bianco e azzurre. Parte forte il Pisa. Lucca protegge la sfera che perviene a Sibilli che parte in contropiede a campo aperto e dal limite dell’area di rigore lascia partire un destro che si insacca nell’angolo alla destra di Thiam: 1-0. Vantaggio fulmineo per i nerazzurri, sono passati appena trentatrè secondi dal fischio iniziale di Camplone e l’Arena esplode subito di gioia. La risposta della Spal arriva al 7′: Viviani fa filtrare un gran pallone al limite per Murgia, ma il suo sinistro è deviato con i piedi da Nicolas in corner. La Spal dopo un inizio balbettante si risistema e si rende ancora pericoloso con Seck atterrato al limite. Punizione. Se ne incarica lo specialista Viviani, ma Nicolas blocca il tiro centrale del 27 di Clotet. Pisa vigile, ma la Spal c’è. Il Pisa risponde con un contropiede dopo un duetto fra Lucca e Sibilli lanciato e atterrato da Viviani (primo giallo del match), la punizione però per i nerazzurri non ha esito. Anche Dickmann finisce sul taccuino del Sig. Camplone. Si rifiata un pò. Sibilli rischia il giallo, Birindelli dopo un contrasto aereo viene curato dal Dott. Virgilio Di Legge e torna in campo. A mantenere a galla il Pisa è ancora il portiere Nicolas che con la mano di richiamo dice di no al colpo di testa di Vicari dopo la punizione del solito Viviani. Momento difficile per il Pisa. Anche Caracciolo finisce sulla lista dei cattivi. A spezzare il ritmo “spallino” un sinistro di Birindelli da una rimessa laterale di Hermasson termina alta sopra la traversa. La Spal ci riprova ma Nicolas seppur con qualche brivido. Dal limite ci prova anche Marin, palla alta sopra la traversa. Applausi da parte degli oltre quattromila dell’Arena. Il Pisa soffre, ma risponde colpo su colpo alla Spal ed in alcuni frangenti facendo vedere anche buone cose. La formazione di Clotet si conquista ancora una punizione: Esposito calcia forte per la testa di Vicari, palla alta. Ancora Spal pochi istanti più tardin pericolosa con Colombo, ma la sua conclusione termina sul fondo. Altro rischio per il Pisa. Primo tempo di grande intensità all’Arena a testimonianza della qualità delle due formazioni. Il Pisa sfiora il raddoppio al minuto 37: Gucher direttamente da calcio di punizione pesca Tourè sul secondo palo, Thiam è battuto ma ci pensa il montante a respingere la conclusione del 15 di D’Angelo. Nel finale di primo tempo ancora Spal pericolosa con una conclusione di Seck e un destro deviato di Di Francesco bloccato da Nicolas. Si rimane sull’1-0 per il Pisa. Sono tre i minuti di recupero, Nicolas fa venire i brividi ai tifosi ma alla fine blocca in due tempi un cross da sinistra. Il primo tempo si chiude con il Pisa avanti di uno a zero.

SECONDO TEMPO. La ripresa parte senza cambi in entrambi gli schieramenti. Pisa subito pericoloso con una conclusione di Sibilli murato da Viviani, poi ci prova Marin dai 25 metri, palla che sfiora l’incrocio. La Spal risponde con una conclusione dal limite di Esposito: alta. Intanto Marsura ha un problema al fianco dopo un contrasto. Serve l’ingresso del medico che lo ristabilisce. Nella Spal entra Mancosu appena arrivato dal Lecce ed esce Murgia. Intanto nella lista dei cattivi finisce per la Spal anche Colombo. Il pubblico però protesta per un fischio errato di Camplone per un fallo su Tourè non segnalato. Mancosu entra e spaventa subito il Pisa con Nicolas che ancora una volta dice di no agli avanti della Spal. Insiste la formazione estense che poco dopo si fa ancora pericolosa con il destro a giro di Di Francesco alto sopra la traversa. Intanto nel Pisa dentro De Vitis e Beruatto, fuori Gucher e Birindelli. Il Pisa ha la grande occasione del raddoppio: Marin allarga per Hermasson il quale fa partire un cross ‘per la testa di Tourè, palla però alzata sopra la traversa. Nel Pisa dentro anche Masucci al posto di Lucca. Nicolas anticipa in uscita Latte Lath. La Gradinata intona un coro per il nuovo acquisto Tourè autore di un ottima partita. Pisa pericoloso con la discesa in contropiede di Marsura palla in mezzo per Tourè che viene anticipato in angolo. Niente di fatto. Gara intensa e piena di capovolgimenti di fronte. Marin finisce nella lista dei cattivi e poco dopo viene rilevato da Mastinu. Dentro anche il giovane Piccinini al posto di Sibilli autore del gol. Della Spal gli utlimi due cambi: dentro Tunjov e D’Orazio, fuori Trippaldelli e Di Francesco. Intanto Beruatto va via sulla sinistra palla in mezzo per Tourè che si coordina e chiama Thiam alla respinta per evitare il 2-0. Ultimi minuti palpitanti del match. Le due squadre, che hanno dato vita ad una gara molto bella, sono molto stanche. Sono quattro i minuti di recupero. Il Pisa soffre ma porta a casa i primi tre punti della stagione. Migliori in campo. Nel Pisa hanno brillato per freschezza atletica Idrissa Tourè e Marin. Nella Spal buona prestazione per Viviani, Colombo e del subentrato Mancosu.

PISA – SPAL 1-0

PISA (4-3-1-2): 1 Nicolas; 6 Hermasson, 4 Caracciolo, 3 Leverbe, 19 Birindelli (61′ 20 Beruatto); 8 Marin (77′ 18 Mastinu), 27 Gucher (61′ 30 De Vitis), 15 Tourè; 17 Sibilli (77′ 36 Piccinini); 77 Marsura, 9 Lucca (67′ 26 Masucci). A disp. 22 Livieri, 25 Dekic, 11 Cohen, 13 Seck, 21 Quaini, 23 Fischer, 29 Cisco. All. Luca D’Angelo

SPAL (4-2-3-1): 27 Thiam; 24 Dickmann, 23 Vicari, 33 Coccolo, 3 Trippaldelli (80′ 13 Tunjov); 5 Esposito, 77 Viviani; 21 Demba Seck (64′ 20 Ellerssom) , 11 Murgia (53′ 8 Mancosu), 10 Di Francesco (80′ 97 D’Orazio); 9 Colombo (64′ 99 Latte Lath). A disp. 90 Seculin, 17 Capradossi, 79 Yabre, 7 Missiroli, 18 Mazzocco, 19 Mora, 25 Spaltro, 29 Peda. All. Clotet (squalificato) Escobar

ARBITRO: Camplone della sezione di Pescara (Ass. Di Gioia e Vigile). Quarto uomo Collu. Var: Serra. Ass. Var: Alassio

RETI: 1′ Sibilli (P)

NOTE: serata calda, terreno in perfette condizioni, Ammoniti Viviani (S), Dickmann (S), Caracciolo (P), Colombo (S), Ellerson (S), Marin (P). Angoli 5-4. Rec pt 3′; st 4′. Spettatori 2.933 per un incasso di 47.014 euro.

By