Pisa – Spezia, nerazzurri fateci gioire. Alle ore 12.30 derby contro gli aquilotti

PISA – Il derby più sentito arriva a ventiquattro ore dal Santo Natale e a poche ore dalla firma dal Notaio Giordano della famiglia Corrado, che ha acquistato il club nerazzurro dopo una lunga trattativa, che ha rischiato più volte di saltare. Oggi alle ore 12.30 L’anticipo della ventesima giornata del campionato di serie B ConTe.ii, in campo Pisa e Spezia con un Arena esaurita.

Certo adesso Pisa sportiva potrà godersi a pieno questo impegno. A Pisa dopo molti mesi si tornerà a parlare di calcio, quello che a noi piace fare di più. Tutto il resto (fortunatamente) è alle nostre spall. Mesi di sofferenze non potranno essere cancellati, ma il futuro con la famiglia Corrado ci lascia molta più serenità.

Pisa-Spezia, anticipo della ventesima giornata del campionato di serie B, si ripropone dopo ben dieci stagioni, l’ultima chiusasi sull’1-0 a favore del Pisa. La stessa stagione i nerazzurri trionfarono anche al “Picco” con un secco 4-1 firmato Kutuzov, Castillo (doppietta) e Juliano.

QUI PISA. Gattuso non potrà disporre di ben undici giocatori. Di Tacchio e Sanseverino sono nella lista degli squalificati. Mancheranno invece per infortunio Nacho Varela che qualche giorno fa si è operato al menisco a Villa Stuart e ne avrà per più di un mese, Andrea Lisuzzo, costretto ad un mese di stop e Antonio Montella, infortuntosi sabato nel riscaldamento al Tombolato. Non ci saranno inoltre Crescenzi, Tabanelli e Polverini. Recupererà forse il solo Avogadri, mentre Lazzari mister Gattuso proverà a portarlo in panchina, ma non è certo nelle condizioni di poter scendere in campo. Out naturalmente anche Mudingayi. Davanti a Ujkani di saranno Del Fabro e Avogadri (se recupera) con il giovane Samuele Birindelli e Longhi che termineranno il pacchetto arretrato a quattro. Se Avogadri non dovesse farcela spazio a Fautario al centro della difesa accanto a Del Fabro. A centrocampo Verna unico superstite in mediana, che sarà sostenuto da Golubovic e Mannini. In attacco probabile schieramento a tre con Peralta, Eusepi e Gatto.

QUI SPEZIA. La vitoria in rimonta sul Perugia ha dato morale alla truppa di Mimmo Di Carlo, che a Pisa presenterà un 4-3-3 orfano di Errasti, Okereke, Sciaudone e Nenè, con la conferma del trio d’attacco formato da Piccolo, “El Diablo” Granoche e Più, giovane promettente che arriva direttamente dal vivaio dell’Empoli. Davanti a Cicizola ci saranno Valentini e Terzi, mentre Signorelli agirà come regista a centrocampo con Vignali e Pulzetti ai suoi lati.

PISA – SPEZIA: LE PROBABILI FORMAZIONI

PISA (4-3-3): 1 Ujkani; 14 Birindelli S., 15 Del Fabro, 2 Avogadri, 3 Longhi; 24 Golubovic, 8 Verna, 7 Mannini; 20 Peralta, 23 Eusepi, 28 Gatto. All. Rino Gattuso. A disp. 22 Cardelli, 12 Giacobbe, 9 Cani, 19 Lazzari, 30 Fautario, Micchi.

SPEZIA (4-3-3): 1 Cicizola; 5 De Col, 3 N. Valentini, 19 Terzi, 17 Migliore; 24 Vignali, 8 Signorelli, 30 Pulzetti; 10 Piccolo, 29 Granoche, 23 Più. All. Di Carlo. A disp. 33 A. Valentini, 6 Ceccaroni, 20 Datkovic, 32 Galli, 13 Deiola, 25 Maggiore, 11 Baez, 26 Mastinu, 34 Cisotti.

ARBITRO: Gianluca Manganiello della Sezione di Pinerolo (Ass. Citro-Gori). Quarto uomo ufficiale Chiffi

By