Pisa spuntato, il Latina prevale (1-0) con un gol di Barraco

PISA – Al “Francioni” di Latina il Pisa rimedia la terza sconfitta consecutiva dopo quella di Benevento ed in casa contro l’Avellino. Ancora una volta il bel gioco non serve a far punti alla squadra di mister Pane che esce sconfitta. Gol decisivo di Barraco al 21′ del primo tempo.

Mister Alessandro Pane schiera un 3-5-1-1 con Perez unica punta e Barberis e Fondi contemporaneamente a centrocampo. Carini debutta con la maglia nerazzurra dal 1′. Il Latina si schiera con il 4-3-3, con Agius che vince il ballottaggio con Bruscagin e Gerbo quello con Jefferson. Schetter non è neanche in panchina per una botta ad un piede. In tribuna il nuovo acquisto: l’attaccante Thomas Danilevicius acquistato dalla Juve Stabia.

Pisa in maglia rossa, Latina in maglia nerazzurra. La squadra di mister Pane parte forte. Buscè fa fuori Agius sulla destra mette in mezzo dove Barberis tutto solo di testa manda di poco a lato. Grande occasione per il Pisa che rischia però poco dopo (7′) dopo un indecsione tra Sepe e Sbraga che per fortuna dei nerazzurri pisani Agodirin non sfrutta mandando alto. Ma il Latina pareggia il conto delle occasioni da gol al 10′ quando De Giosa costringe da calcio piazzato dai 16 metri Sepe ad una super parata con la mano sinistra. Al 15′ Rizzo favorisce la discesa di Perez che si invola ed impegna Bindi. Ma due minuti più tardi è ancora Rizzo questa volta a liberare Barberis che calcia a botta sicura, ma è ancora Bindi a superarsi andando a respingere la conclusione del giovane centrocampista nerazzurro. Al 21′ passa a sorpresa il Latina. Azione di rimessa con Burrai che mette in movimento Agodirin il quale verticalizza per Barraco che si presenta davanti a Sepe che gli respinge il primo tiro, ma non il secondo che lo scavalca: 1-0 per la formazione di Pecchia che passa nel miglior momento dei nerazzurri. Il Pisa accusa il colpo. Il Latina si fa pericoloso al 29′  quando Sepe anticipa in uscita kamikaze Agodirin lanciato a rete. Praticamente la fotocopia dell’azione che ha portato all’1-0. Nel finale di primo tempo due grandi occasioni, una per parte. La prima vede protagonista Fondi su angolo di Carini, con Cottafava che respinge sulla linea il tiro del giocatore ex Foligno. Nerazzurri sfortunati, che rischiano di incassare il 2-0 al 44′, quando Agodirin imbecca Barraco, che questa volta con il piatto mette sul fondo. la prima frazione si chiude dopo 1′ di recupero sull’1-0 per il Latina.

Nella ripresa nessuna variazione negli undici di partenza. Pisa aggressivo, Latina sornione. La squadra di Pane mette alle corde quella di Pecchia. Vengono ammoniti Mingazzini e Buscè. Il tecnico nerazzurro poco prima del quarto d’ora gioca la carta Tulli che rileva Andrea Berberis. Lo scacchiere tattico muta con i nerazzurri pisani che passano dal 3-5-1-1 al classico 3-5-2 con Tulli che si affianca a Perez. Il Latina risponde con l’inserimento di Jefferson al posto del contrariato Burrai. Al 20′ Pane inserisce Gatto al posto di Rozzio con i nerazzurri che passano al 3-4-3 con Sbraga, Carini e Benedetti in difesa e Gatto, Tulli e Perez in attacco. Al 23′ i nerazzurri chiedono il rigore quando su una conclusione di Mingazzini, De Giosa respinge la palla con il braccio nella propria area. L’arbitro lascia correre tra le proteste dei giocatori di Pane. Il Pisa lotta fino all’ultimo. Ci provano prima Perez, poi Gatto vanno vicino al bersaglio, ma non c’è niente da fare. Vince il Latina che avvicina l’Avellino in classifica in attesa delle decisioni del giudice sportivo riguardo alla gara sospesa a Pagani.

You may also like

By