Pisa sul tetto del mondo con il trofeo paralimpico al Cus. Una “connessione internazionale” garantita Devitalia

PISA – Torna a Pisa la tappa di Coppa del mondo di Scherma Paralimpica e lo fa ancora una volta nel migliore dei modi, a livello di prestigio sportivo, ospitando atleti da ben 16 paesi, ma anche a livello organizzativo, confermando l’efficienza della struttura cittadina.

Devitalia, partner dell’evento, contribuisce al buon esito della manifestazione garantendo la banda ultralarga per tutta la tre giorni del trofeo internazionale, dall’11 al 13 novembre prossimi.

“Un momento fondamentale per la città – dichiara Valeria Di Bartolomeo, vicepresidente Devitalia – che ha dimostrato di essere in grado di sostenere eventi di portata internazionale e di saperlo fare bene, avvalendosi di una rete cittadina di servizi compatta ed efficiente. Per questo Devitalia ha affiancato da anni la manifestazione, credendo fortemente nelle potenzialità di Pisa città dello Sport mondiale. Possiamo tranquillamente sostenere gli occhi del mondo intero e la nostra sfida è quella di poter anche farli connettere tra di loro!”.

Chiunque potrà navigare e connettersi gratuitamente grazie agli hotspot presenti da sempre negli impianti del Cus Pisa, la cui capacità verrà implementata per l’occasione per accogliere i circa 150 atleti provenienti da 16 nazioni diverse e il pubblico quest’anno ancora più numeroso in vista della presenza di alcuni dei più conosciuti protagonisti delle recenti Paralimpiadi di Rio De Janeiro.

Beatrice Vio, medaglia d’oro nel fioretto , Loredana Triglia e Andreea Mogos, medaglia di bronzo con lei nel fioretto a squadre, saranno infatti tra gli atleti che scenderanno in pedana a Pisa in occasione della tappa di Coppa del Mondo di Scherma Paralimpica. Organizzato dalla storica Società U.S. Pisascherma con la collaborazione del CUS Pisa, l’evento sarà patrocinato da Regione Toscana, Comune e Università di Pisa e tutta la cittadinanza è invitata a portare il proprio supporto.

Nella foto sopra Valeria Di Bartolomeo, vice presidente Devitalia, e la campionessa paralimpica Bebe Vio

By