Pisa – Ternana 1-0 Gatto segna, Ujkani conserva, il Pisa torna al successo

PISA – Il Pisa torna al successo (1-0) nella gara di apertura del girone di ritorno, contro la Ternana. A decidere il gol di Massimiliano Gatto al 43′ del primo tempo con uno splendido tiro a giro che non ha lasciato scampo a Di Gennaro.

di Antonio Tognoli

PRE-GARA. Mister Gattuso schiera un iniziale 4-3-3. Davanti a Ujkani fa il suo esordio accanto a Del Fabro il francese Loick Landre nuovo arrivo del mercato di gennaio. Il tecnico nerazzurro abbassa sulla linea dei difensori Mannini. Golubovic mantiene la medesima posizione a destra del pacchetto arretrato. A centrocampo esordio anche per Federico Angiulli nel terzetto completato da Verna e Di Tacchio. In attacco c’è Rey Manaj. Al suo fianco Peralta a destra e Gatto a sinistra. La Ternana risponde a sorpresa con un 3-5-2, rispetto al 4-3-1-2 annunciato alla vigilia. Carbone manda in campo i tre nuovi acquisti Diakite al centro della difesa accanto a Valjent e Meccariello. Defendi e Germoni fungono da esterni. Chiavi del centrocampo consegnate a Ledesma. Avenatti e Monachello (anche questo un fresco arrivo) sono la coppia d’attacco. Prima del fischio d’avvio anche un momento si spettacolo all’Arena con il calcio d’avvio virtuale di Doreamon, il Gatto Azzurro giapponese che ha scelto Pisa, grazie al presidente Giuseppe Corrado, per lanciare il prossimo film che sarà nelle sale cinematografiche il prossimo 26 gennaio.

IL PRIMO TEMPO. Pisa in maglia nerazzurra, Ternana in maglia bianca con strisce verticali rossoverdi. Parte forte il Pisa e al 7′ va subito vicino al gol con la conclusione su punizione di Capitan Mannini, che Di Gennaro devia sul palo. Il Pisa nel primo quarto d’ora al il 70% di possesso palla. La Ternana si fa vedere solo per due angoli. Al 18′ Angiulli se ne va a sinistra lascia sul posto la difesa umbra e scarica il sinistro in diagonale, palla fuori di poco, con Manaj, che non arriva per un soffio al tap-in vincente in spaccata. La squadra di mister Gattuso tiene il pallino del gioco in mano, ma non riesce a sfondare con la difesa umbra ben chiusa all’indietro e molto attenta che non disdegna nelle ripartenza. Su una di queste (31′) Monachello tenta una rovesciata dentro l’area piccola, con Ujkani, pronto a respingere La gara è molto fallosa, Piccinini lascia correre spesso e volentieri sia da una parte che dall’altra. Il primo ammonito del match è Germoni al 35′. Il Pisa insiste nella sua azione d’attacco. Al 40′ azione convulsa, Del Fabro va al tiro dal limite, ma la conclusione viene in qualche modo respinta dalla difesa umbra. Ma è un forcing tutto nerazzurro che si concretizza prima del ripos (43′): grande azione personale di Gatto che dal limite lasica pártite un destro a giro che si spegne nell’angolo alto alla destra di Di Gennaro, che questa volta nulla può: 1-0. Esplode l’Arena. Il Pisa insiste anche neo minuti conclusivi del primo tempo: Manaj (44′) entra in area da destra lascia partire un diagonale che però termina in fallo laterale dalla partenza opposta. L’arbitro assegna un minuto di recupero. Angiulli (46′) prima del duplice fischio lascia partire un sinistro Chen termina di un soffio a lato. Il Pisa va al riposo sull’1-0 tra gli scroscianti applausi dell’Arena.

IL SECONDO TEMPO. Non ci sono variazioni nelle formazioni al momento del ritorno in campo delle due squadre. Il Pisa inizia così come aveva finito la prima frazione, all’attacco. Al 3′ buono spunto di Peralta, che però trova Mannini in posizione di fuorigioco. Al 6′ Golubovic prova a destra innescare Manaj verso l’area umbra, ma Diakite anticipa l’attaccante albanese. La Ternana rimane guardinga. Al 7′ Avenatti si lascia cadere in area e il Sig. PIccinini fa giustamente correre. Al 9′ Monachello finisce sulla lista dei cattivi. Al 13′ Pisa ancora vicino al gol con UN azione personale di Peralta, che la limite lascia partire un sinistro respinto in tuffo da Di Gennaro, che tiene a galla la Ternana. Al 19′ primo cambio della partita. Carbon emissions richiama a sorpresa in panchina Avenatti, il bomber della squadra e fa fare il suo ingresso in campo al nuovo arrivato Pettinari. Non c’è molto da raccontare in quanto ad occasioni. Gattuso richiama Gatto e Angiulli e inserisce nello spazio di pochi minuti Cani e Zammarini, per alzare il baricentro della squadra e portare nuove energie al centrocampo nerazzurro. Il Pisa soffre un po’ in qualche frangente si abbassa troppo. La Ternana soffre oltremodo il pressing nerazzurro. Piccinini ammonisce Petriccione per un brutto fallo su Di Tacchio. Il gioco è molto spezzettato. Al 37′ Carbone richiama in panchina Monachello già ammonito e che aveva già rischiato in un paio di occasioni l’espulsione e inserisce Palombi. Nel Pisa al 85′ spazio a Lazzari, Gattuso richiama in panchina Peralta autore di una buona prova. Al 87′ Manaj si conquista un calcio di rigore, ma al 88′ spara alto sopra la traversa il penalty, il primo della stagione concesso al Pisa. La Ternana ha l’occasione subito del pari ma (89′) Ujkani devia il rasoterra di Pettinati a tu per tu con il portiere albanese. Finisce dopo 4′ di recupero con il Pisa che trionfa. La rimonta è iniziata.

PISA – TERNANA 1-0

PISA (4-3-3): 1 Ujkani; 24 Golubovic, 15 Del Fabro, 34 Landre, 7 Mannini; 8 Verna, 6 Di Tacchio, 18 Angiulli (77′ 36 Zammarini), 20 Peralta (85′ 19 Lazzari), 11 Manaj, 28 Gatto (68′ 9 Cani). A disp. 22 Cardelli, 12 Giacobbe, 13 Crescenzi, 14 Birindelli S., 21 Tabanelli. 30 Fautario. All. Rino Gattuso

TERNANA (3-5-2): 1 Di Gennaro; 6 Meccariello, 33 Diakite, 4 Valjent; 25 Defendi, 27 Ledesma, 17 Petriccione, 18 Germoni (73′ 19 Di Noia) 10 Falletti; 20 Avenatti (64′ 34 Pettinari) 7 Monachello (82′ 14 Palombi) A disp. 22 Aresti, 29 Alleori, 26 Flavoni, 28 Palumbo, 30 Contini.. All. Benito Carbone.

ARBITRO: Piccinini della sezione Forlì (Ass. Zappatore-Opromolla). Quarto uomo ufficiale Tursi.

RETI: 43′ Gatto (P)

NOTE: giornata fredda, ma soleggiata, terreno in perfette condizioni. Ammoniti 18 Germoni (35′), 7 Monachello (54′), 24 Golubovic (65′), 17 Petriccione (77′). Angoli 4-6. Rec pt 1′, st 4′. Al 88′ Manaj (P) fallisce un rigore. Spettatori 7321 (paganti 3426, abbonati 3895). Incasso 75104. A centrocampo prima della partita il pupazzo giapponese Doramoen da il calcio d’inizio virtuale del match. Omaggio anche a Mannini da parte della Curva. “Mannini: 100 battaglie con il cuore nerazzurro”. A seguire una grande coreografia della Nord con lo sventolio di bandiere nerazzurre molto suggestivo.

By