Pisa, un altra assurda giornata. Chiesta un altra proroga. La telenovela continua. Intanto i tifosi si stringono ancora intorno alla squadra

PISA – Ancora una giornata tra l’assurdo ed il grottesco in casa Pisa. La tanto attesa risposta della famiglia Petroni all’offerta irrevocabile della famiglia Corrado, che doveva arrivare alle ore 22, non è arrivata. Sembra che la Carrara Holding abbia chiesto un ulteriore proroga alla trattativa, che però non è stata quantificata.

di Antonio Tognoli

LA TRATTATIVA CONTINUA AD OLTRANZA. Ma.gi.co. che fa capo alla famiglia Corrado che sta trattatndo ad oltranza sembra stia facendo di tutto per restare nella trattativa e chiudere. Il futuro del calcio a Pisa è in bilico. A questo punto tutti attendiamo una comunicazione delle due parti interessate.

ARENA SENZA LUCE. Come se non bastasse oggi l’Arena è rimasta senza luce, i dipendenti sono stati costretti a lavorare al buio per la morosità delle bollette non pagate (oltre 4.000 euro) poi saldate dall’attuale proprietà a Sorgenia, il gestore dellArena. Ovvio che se non ci sarà il passaggio di proprietà la gara di sabato con lo Spezia è a serio rischio. L’umore della tifoseria è sotto i tacchi e i commenti dopo l’ulteriore proroga della trattativa ha spazientito anche i supporters più calmi. Il popolo nerazzurro ha veramente terminato la pazienza.

SQUADRA IN CAMPO, IL CALORE DEI TIFOSI. Nel frattempo attorno a questo caos la normalità si respira solo in campo. Mister Rino Gattuso questo pomeriggio nonostante tutto ha iniziato a lavorare ai campi sportivi di San Piero a Grado in vista della sfida con lo Spezia (?). Dodici i giocatori a sua disposizione. Una seduta che si è svolta a porte chiuse.

I giocatori oggi sono stati accolti al campo da qualche tifoso e da un messaggio d’amore, l’ennesimo che dimostra l’affetto e la vicinanza di questo popolo verso il proprio condottiero e i suoi ragazzi: “GRAZIE RINGHIO, GRAZIE RAGAZZI, SIETE I NOSTRI GUERRIERI DEL CUORE E L’ORGOGLIO DEL POPOLO PISANO. NON MOLLATE AVANTI TUTTA FINO ALLA VITTORIA, NOI NON VI LASCEREMO MAI. VAMOS PISA”. Alla luce di quello che sta succedendo dispiace davvero che tutto il lavoro di questi ragazzi e soprattutto quello del mister vada distrutto. E che l’ennesima lunga notte a qualcuno porti consigli. Ma per davvero!!!

By