Pisa-Viareggio: la presentazione della semifinale di ritorno di Coppa. Domani i nerazzurri vogliono centrare la finalissima

PISA – Con il campionato fermo per l’ennesima sosta della stagione, il Pisa cerca di centrare il primo obiettivo stagionale: la sua seconda finale consecutiva della Coppa Italia Lega Pro in altrettante stagioni. Domani (ore 14.30) all’Arena i nerazzurri affrontano il Viareggio nella semifinale di ritorno.

La situazione. Il tecnico nerazzurro non potrà ripetere l’esperimento perchè Leo Perez sconta il turno di squalifica, così come Andrea Barberis che non sarà a disposizione del tecnico di Tripoli. Non saranno a disposizione neanche il difensore Francesco Colombini colpito dall’influenza e il centrocampista Luca Rizzo alle prese con il riacutizzarsi della lesione alla coscia destra. In forse anche la presenza di Filippo Carini che nell’allenamento di venerdì è uscito anzi tempo per una contusione alla caviglia. Ci sarà il debutto dopo l’infortunio del difensore Emanuele Suagher che potrà giocare anche come centrale difensivo in una difesa “a tre” che potrebbe essere orfana di Carini (in dubbio). A centrocampo avendo gli uomini contati Pane schiererà la miglior formazione con Buscè, Favasuli e Mingazzini in campo. Ballottaggio per la fascia sinistra tra Benedetti e Pedrelli. Davanti con l’assenza di Perez via libera alla coppia Tulli-Scappini. In panchina mister Pane completerà i diciannove convocati con il giovane centrocampista della Berretti Lenzini. Domani l’Arena sarà aperta solo il settore della tribuna coperta.

Giacomo Tulli, ci si aspetta molto da lui in questo finale di stagione (Foto Fabio Lelli)

Qui Viareggio. Anche mister Stefano Cuoghi ha mischiato le carte in questa settimana di allenamenti. In casa bianconera non ci saranno Gerevini e La Morte infortunati. Il tecnico non ha ancora sciolti diversi dubbi. In difesa ballottaggio Trocar-Crescenzi. A centrocampo Pizza e Sandrini si giocano un posto da titolare, mentre in attacco la coppia Magnaghi-Giovinco è in vantaggio su quella formata da De Vena e Benedetti.

Il Pisa si qualifica se... Il Pisa ha due risultati su tre: vittoria e pareggio con qualsiasi risultato e addirittura la sconfitta a patto, che non sia con tre gol di scarto. Le possibilità di passaggio alla finalissima, dove il Pisa affronterà la vincente di Latina e Lecce (andata mercoledì 27 febbraio) sono molto alte.

Così in campo (ore 14.30) all’Arena

PISA (3-5-2): Pugliesi; Suagher, Sbraga, Sabato; Buscè, Fondi, Mingazzini, Favasuli, Benedetti; Tulli, Scappini. A disp. Adornato, Rozzio, Carini, Pedrelli, Lucarelli, Lenzini, Gatto. All. Alessandro Pane.

VIAREGGIO (3-5-2): Furlan; Carnesalini, Fiale, Trocar; Pellegrini, Pizza, Calamai, Maltese, Martella; Magnaghi, Giovinco. A disp. Gazzoli, Crescenzi, Tomas, Conson, Sandrini, Benedetti, De Vena. All. Stefano Cuoghi

ARBITRO: Bindoni della Sez. di Venezia (Ass. Ernetti di Roma 2 e Tozzi di Ostia Lido)

By