Pisamo, l’Avv. Andrea Bottone amministratore unico per il prossimo triennio

PISA – Un’attività ordinaria e straordinaria portata avanti senza interruzioni. Nessuna ripercussione sui dipendenti, né sui servizi erogati. Il 2020 è stato un anno duro anche per la società Pisamo srl. Un anno in cui – nonostante un bilancio che, causa coronavirus, ha subito una diminuzione di entrate di circa 8,5 milioni di euro e che anche per il 2021 prevede la stessa minore entrata – non ha fatto venire meno la vocazione al servizio del cittadino dell’azienda nata per occuparsi di mobilità ma che, a fianco a questa attività, ha aggiunto negli anni tante altre mission al servizio della collettività, come la realizzazione di opere pubbliche e infrastrutturali, come la ciclopista Pisa-Litorale.

La riprova è l’approvazione, all’unanimità, sia del bilancio di Pisamo che del suo amministratore unico, l’Avv. Andrea Bottone, confermato AU anche per il prossimo triennio.  L’ok (cosa rara in politica) è arrivato all’unanimità bipartisan dai sindaci dei comuni soci, Michele Conti per il comune di Pisa, Massimiliano Angori per il comune di Vecchiano e Massimiliano Ghimenti per il comune di Calci.

Asfalti, marciapiedi, gestione della mobilità ordinaria e del nuovo sistema di monopattini elettrici. E ancora taglio dell’erba, gestione e implementazione dei varchi della ztl, completa messa in sicurezza dei tutti i sottopassi della città. Pisamo – commenta l’avvocato Andrea Bottone – si conferma una società dei cittadini per i cittadini. Sicuramente non è stato un anno facile, quello della pandemia. Basti pensare anche solo ai mancati ricavi per quanto riguarda i parcheggi di bus turistici, circa 510 mila euro al mese, che sono completamente venuti meno dal marzo 2020, per cause di forza maggioreNonostante questo, la nostra squadra non ha mai fatto venire meno l’impegno sul territorio, ricalibrato anche sulla base delle indicazioni ricevute dall’amministrazione comunale. Sono orgogliosa dell’unanimità sulla mia conferma che consente di proseguire col percorso intrapreso. Un grazie a tutti i nostri dipendenti per quanto fanno in questo difficile periodo”.

By