Il pittore Pifferi dona, con l’assessore Nannipieri, Crocifissioni al Comune di Cascina

CASCINA- Il pittore Mauro Pifferi ha donato al Comune di Cascina, tramite l’assessore alla cultura Luca Nannipieri, due opere in affresco: una Crocifissione e una Paternità con una figlia che bacia sulla fronte il padre.

Il pittore, residente a Cascina, ha voluto così omaggiare il territorio in cui abita, lasciando per le stanze del palazzo municipale questi due lavori. Afferma l’assessore Nannipieri: “A confronto delle Madonne di plastica, ai santini da centro commerciale, preferisco sempre che in una stanza ci sia una Crocifissione che nasca dalla mano artigianale di una persona. Nella Madonna di plastica, in serie, senza dettagli, senza amore, il legame a ciò che ci trascende si immiserisce, si demoralizza; mentre un’opera artigianale, di richiamo artistico, qualunque sia il suo esito estetico, spinge la persona, quando meno se lo aspetta, a fare i conti con quell’uomo inchiodato alla croce. Ringrazio il pittore Pifferi che per lavoro realizza trompe-l’oeil, affreschi e decorazioni nelle ville, e che ha voluto dare al suo comune delle opere dal tema così prezioso. Non andranno perdute e non finiranno in un magazzino. La Crocifissione è ora sulla parete della stanza del mio assessorato, prima di trovarne una collocazione più adeguata. Finché sarò assessore alla cultura e all’istruzione, lavorerò per rendere consapevoli i cittadini di quante piccole o più coscienti energie artigianali e artistiche vivifichino in un territorio che ha fatto delle testimonianze storico religiose di pievi, pale d’altare, affreschi, abbazie, oratori, il motivo del suo essere riconoscibile oggi nel contesto provinciale e regionale”.

By