Il nuovo plastico dell’Arena nell’atrio di Palazzo Gambacorti

PISA – L’esposizione, inaugurata questa mattina alla presenza di Raffaele Latrofa e Massimo Dringoli – rispettivamente Assessore ai Lavori Pubblici ed all’Urbanistica del Comune di Pisa – e di Riccardo Silvestri in rappresentanza del Pisa Calcio, data l’impossibilità a partecipare del Presidente Giuseppe Corrado, trattenuto a Roma per motivi istituzionali, del plastico della nuova Arena Garibaldi presso l’atrio di Palazzo Gambacorti, è stata anche l’occasione per fare il punto su alcuni temi riguardanti sia il progetto stesso che i prossimi Playoff ai quali il Pisa è chiamato a partecipare.

L’idea di rendere fruibile ed accessibile questo plastico a tutta la cittadinanza“, esordisce l’Assessore Latrofa, “è frutto di una iniziativa tra la Giunta ed il Pisa Calcio, ragion per cui abbiamo di comune accordo ritenuto l’atrio di Palazzo Gambacorti il luogo ideale dove poterlo collocare, allo scopo altresì non solo di far vedere, cosa che interessa di più gli sportivi, come è stato disegnato il nuovo impianto, ma anche come lo stesso è stato inquadrato nell’ambito del Quartiere di Porta a Lucca e, di conseguenza, si collochi all’interno del tessuto urbano“.
“L’obbiettivo urbanistico che ci siamo posti”, sottolinea l’Assessore Dringoli, “è quello di riqualificare il quartiere di Porta a Lucca, in quanto la soluzione adottata farà sì che lo stesso non si trovi più ad essere assediato e rinchiuso come accade ora allorché sono in programma gli incontri della squadra di calcio, consentendo la variante in corso di approvazione di concedere ampi spazi di movimento ai residenti, come sarà più dettagliatamente illustrato nel corso di due assemblee pubbliche che si terranno, la prima il prossimo 20 maggio alle ore 21 presso il Palazzo dei Congressi ed aperta a tutta la cittadinanza, tifoseria compresa, ovviamente, mentre una seconda più specifica e riservata ai residenti del Quartiere di Porta a Lucca, è prevista per il 4 giugno, nel corso delle quali saranno fornite tutte le spiegazioni che riguardano la variante urbanistica, alla presenza del Sindaco Michele Conti, di noi Assessori, nonché dei Professionisti e dei Consulenti che vi stanno lavorando
Si tratta“, riprende l’Assessore Latrofa, “di due incontri previsti per Legge e fissati dal Garante della Comunicazione, di cui oggi diamo comunicazione ufficiale delle relative date a testimonianza di come il cronoprogramma stia procedendo secondo i tempi previsti ed, al termine dei riferiti incontri, potrà aver luogo l’ultima fase del percorso per arrivare all’adozione della variante urbanistica che è quello tipicamente legato alla preposta Commissione Consiliare e quindi all’approvazione da parte del Consiglio comunale stesso e quindi confermo come le due assemblee si leghino l’una con l’altra poiché in quelle sedi avremo modo di far comprendere quello che sarà il contesto urbano e come detta struttura si inserisca per la complessiva riqualificazione del Quartiere di Porta a Lucca“.
Questo plastico nasce per volontà della Società“, evidenzia Riccardo Silvestri, “nel rispetto della trasparenza con cui il relativo progetto è stato portato avanti, in quanto abbiamo sempre cercato di fornire il maggior numero possibile di informazioni alla città per far capire correttamente quali saranno le variazioni che lo stesso comporterà per il Quartiere di Porta a Lucca e l’ambizione di tutti coloro che vi stanno lavorando è quella di far diventare l’Arena un fiore all’occhiello per Pisa, ma al tempo stesso di valorizzare l’area circostante affinché risulti molto più bella, fruibile e vivibile, come dimostrano l’assenza di cancelli e di passaggi obbligati, in quanto la grande piazza che circonderà lo Stadio sarà adibita alle operazioni di pre filtraggio secondo canoni più moderni, così come, durante la settimana, detto spazio potrà essere a disposizione di comuni cittadini al pari dei turisti in un’ottica di sempre maggiore comunione tra il Pisa Calcio ed il resto della comunità“.
Non potevano però mancare dei riferimenti all’attualità spicciola, in merito alla quale lo stesso Assessore Latrofa, anche rispetto ad alcune notizie apparse di recente sulla stampa locale, ha tenuto a precisare come: “è vero che l’altro giorno vi è stata una riunione che, come sempre accade, vedono come parti interessate due contraenti che hanno come oggetto una problematica pregressa da sanare che dura da tre anni (firma della Convenzione, ndr) e posso garantire che da nessuna delle due parti sia mai stata “sbattuta nessuna porta” in quanto non fa parte del modo di agire dei diretti interessati, mentre per ciò che riguarda la disputa dei prossimi Playoff posso dire di aver ricevuto proprio questa mattina la richiesta da parte della Società di ampliamento della capienza dello Stadio, cosa per la quale ho già avuto un colloquio con il Vice Prefetto Vicario al fine di poter addivenire alla stessa quota di incremento del numero degli spettatori in analogia con quanto fatto per l’anno scorso visto che l’impianto non ha subito alcuna variazione” …
Per quanto viceversa riflette le modalità di svolgimento della fase dei Playoff nazionali a cui il Pisa prenderà parte a far tempo da domenica 19 maggio prossimo, Riccardo Silvestri tiene a precisare come: “È stata convocata per giovedì 16 alle ore 11 presso la Lega di Serie C a Firenze una riunione per procedere al sorteggio degli abbinamenti del primo turno dei Playoff nazionali, al termine del quale i rappresentanti del Pisa e della Società contro cui saremo sorteggiati stabiliranno, assieme ad un esponente della Lega stessa, quelli che saranno gli orari delle due gare di andata e ritorno, fatte salve esigenze televisive, per cui entro giovedì sera dovremo essere in grado di comunicare, oltre al nome dell’avversaria, date ed orari precisi con conseguenti modalità di prevendita dei biglietti, per i quali confermo la prelazione spettante agli abbonati“.
By