Play-off Lega Pro. Bassano e Como in finale. Il girone A si impone

PISA – Saranno il Bassano ed il Como a contendersi l’ultimo posto utile per la promozione in Serie B. E’ questo il verdetto scaturito dalle partite di ritorno delle semifinali playoff, che hanno visto veneti e lombardi staccare il biglietto per la finale al termine di incontri vibranti e combattuti sino all’ultimo, entrambi decisi solo ai calci di rigore.

di Giovanni  Manenti

lega_pro

E’ comunque stato un ottimo “biglietto da visita” per la Lega Pro lo spettacolo andato in scena sia al “Salerno” di Matera che al “Rino Mercante” di Bassano del Grappa, dove le contendenti si sono affrontate a viso aperto, con ottime manovre e fraseggi tra i reparti da non aver nulla da invidiare a quanto sinora visto nei Playoff di Serie B.

Le prime a scendere in campo sono state, appunto, Matera e Como e l’esito al termine dei tempi regolamentari è stato identico a quello di andata, anch’esso chiusosi sul punteggio di 1-1. All’iniziale vantaggio dei locali con Coletti, abile a trasformare con un destro chirurgico una punizione dal limite poco dopo la mezz’ora, ha difatti replicato nella ripresa Defendi per i lariani, con un preciso colpo di testa sotto misura. Gli sforzi profusi dai lombardi per raggiungere il pareggio non hanno consentito loro di approfittare, nei supplementari, della superiorità numerica scaturita dall’espulsione, per doppia ammonizione, di Bernardi verso la fine dei tempi regolamentari, rimandando l’esito finale della contesa alla lotteria dei calci di rigore. Fatali ai materani gli errori dal dischetto di Flores e Ferretti rispetto alla sola respinta di Bifulco sul tentativo di Castiglia per i comaschi. E’ puntualmente Ganz a certificare la vittoria del Como con la trasformazione dell’ultimo penalty per il 4-2 definitivo.

Identica conclusione per il secondo incontro di giornata svoltosi tra Bassano e Reggiana, caratterizzato dal “botta e risposta” maturato nel corso della prima frazione di gioco, con i giallo-rossi locali andati in vantaggio al 20′ con un bel colpo di testa del centravanti Pietribiasi cui ha risposto in finale di tempo Angiulli per la Reggiana con un preciso rasoterra dal limite. Nulla di fatto nella ripresa e nei supplementari, pur se gli ospiti hanno potuto fruire del vantaggio numerico per l’espulsione di Furlan tra i locali per doppia ammonizione (di cui la seconda per simulazione in area) e possono rammaricarsi per la clamorosa occasione fallita da Alessi proprio al 120′ con un colpo di testa finito di pochissimo a lato a portiere battuto. Decisione consegnata ai tiri dagli undici metri, dunque, il cui esito è stato determinato in favore dei padroni di casa dalle prodezze del portierino ventiduenne Matteo Grandi, capace di neutralizzare ben tre calci di rigore – di cui uno tirato dall’ex nerazzurro Parola, schierato da Colombo nell’insolito ruolo di difensore centrale – con ciò consentendo al proprio capitano Iocolano di realizzare il decisivo penalty del definitivo 3-1 dopo che due conclusioni di Semenzato e Priola erano state respinte dai legni. Il tutto per la gioia dell’ex nerazzurro Nicola Bizzotto, confermatosi una volta di più autentico baluardo nel reparto difensivo dei veneti.

Domenica 31.5.2015 – Partite di ritorno semifinali playoff promozione Lega Pro

Bassano 1 (20′ Pietribiasi) – Reggiana 1 (42′ Angiulli) – Calci di Rigore: Bassano 3 – Reggiana 1;

Le finali – che vedranno a confronto due squadre provenienti dal medesimo Girone A) – si svolgeranno domenica 7 giugno con partita di andata in casa del Como e ritorno la settimana successiva a campi invertiti, in cui il Bassano potrà far valere il vantaggio del fattore campo, vantaggio peraltro alquanto limitato poiché, in caso di parità di punti e di reti alla fine dei tempi regolamentari, si disputeranno i supplementari e, qualora la stessa persista, si andrà ai calci di rigore.

By