Polizia Municipale, recuperato un ciclomotore rubato dopo un inseguimento

PISA – Li hanno visti passare col semaforo rosso e, dopo un breve inseguimento, sono riusciti a recuperare il mezzo col quale viaggiavano, un motorino risultato poi rubato. Brillante operazione condotta nei giorni scorsi dalla Polizia Municipale di Pisa che, nel corso del weekend, è intervenuta anche per fermare una vera e propria discoteca in spiaggia che creava assembramento, oltre ad effettuare numerosi sequestri di merce contraffatta a Marina di Pisa.

Durante un normale servizio di pattuglia due agenti hanno notato un ciclomotore passare col rosso ad un semaforo pedonale di piazza XX Settembre. La Municipale si è quindi messa all’inseguimento del mezzo ed ha intimato lo stop. Ma le due persone a bordo dello scooter, entrambi di età compresa tra i 18 e i 25 anni, invece di rallentare hanno tentato la fuga. L’auto di servizio si è quindi messa quasi davanti alla direzione di marcia del mezzo: il conducente ha lasciato lo scooter acceso e, assieme al passeggero, si è dato alla fuga a piedi, gettando i caschi in terra durante la corsa. Il motorino, un Aprilia Scarabeo, è risultato rubato come da denuncia alla Stazione dei Carabinieri: in giornata è stato riconsegnato alla legittima proprietaria.  

Inoltre c’è stato un nuovo sopralluogo allo storico palazzo in abbandono di via San Lorenzo, già sgomberato da occupanti abusivi lo scorso 21 luglio. I controlli sono stati effettuati dopo una segnalazione di alcuni residenti della zona che denunciavano una nuova occupazione dell’immobile, ma in questa occasione gli agenti hanno trovato i locali vuoti.

«Stiamo portando avanti – commenta l’assessore alla polizia municipale Giovanna Bonanno – una dura lotta contro le occupazioni abusive e allo stesso tempo contro la contraffazione e l’abusivismo commerciale: sono fenomeni che non possiamo tollerare e per i quali stiamo mettendo in campo ingenti forze e risorse. I sequestri portati a compimento quotidianamente dalla nostra Municipale e i controlli alle abitazioni occupate abusivamente dimostrano il lavoro assiduo e puntuale dei nostri agenti. Sono operazioni che lanciano un segnale ben preciso alla cittadinanza: vogliamo garantire il rispetto delle regole e della legalità, senza alcuna deroga. I maggiori risultati dei controlli, ad esempio nell’ambito dei sequestri di merce contraffatta – aggiunge Bonanno – sono certamente correlati al potenziamento delle pattuglie sul territorio e all’intensificazione dei servizi che di fatto assicurano controlli più precisi, frequenti e incisivi nella diverse zona del territorio, a partire dalle zone di maggior afflusso di turisti. Infine, come nel caso del party in spiaggia, proseguiamo anche un’attenta vigilanza per il corretto rispetto delle norme e delle disposizioni anti-covid, dall’uso della mascherina al rispetto delle distanze di sicurezza. Di questo impegno quotidiano, oltre che delle brillanti operazioni portate a termine, voglio complimentarmi vivamente con tutti gli uomini e le donne della nostra Polizia Municipale.”.

Grazie alla presenza costante delle pattuglie sul territorio e alla intensificazione dei controlli che ho predisposto, risulta garantita l’efficacia e la tempestività degli interventi. Allo stesso tempo continuiamo a tenere alta l’attenzione contro le occupazioni abusive di immobili e il commercio abusivo, in particolar modo nei luoghi di alto afflusso di turisti. Proseguono anche i controlli atti a verificare il corretto rispetto delle norme anti-contagio in vista dell’emergenza Covid-19»

Fine settimana movimentato anche sul litorale. Domenica gli agenti sono dovuti intervenire all’interno di una spiaggia attrezzata a Calambrone dove era stato organizzato un beach party, una vera e propria discoteca in spiaggia con tanto di console, deejay e musica ad alto volume. Attorno alla console era presente un gran numero di persone, centinaia di ragazzi assembrati che ballavano, sprovvisti di mascherine e incuranti delle disposizioni relative al distanziamento sociale. Su invito degli agenti la musica è stata interrotta e l’assembramento disperso. La Polizia Municipale ha anche effettuato controlli ai vialetti antincendio e agli accessi a mare degli stabilimenti di Marina di Pisa ed altri controlli in spiaggia per verificare il rispetto delle disposizioni relative al contrasto dell’emergenza Covid-19.

A Marina di Pisa inoltre, nel corso dei controlli mirati alla prevenzione e contrasto del commercio abusivo e della contraffazione, gli agenti della Polizia Municipale hanno individuato diversi venditori abusivi e sequestrato numerosa merce contraffatta. Nel dettaglio sono stati sequestrati: 11 borse, 20 cappelli, 4 sciarpe, 6 tazzine di ceramica, una gondola in ceramica, 3 set di bolle di sapone, 15 giocattoli di vario tipo, un portachiavi, un paio di bretelle, un accendisigari, un telo mare, 45 paia di calzini, 2 pompe, braccialetti, 3 canotti, 4 palloni e 2 fucili ad acqua.

Loading Facebook Comments ...
By