Polizia Municipale San Giuliano Terme. Il bilancio ad un anno dall’inaugurazione della nuova sede

SAN GIULIANO TERME – A un anno dall’inaugurazione della nuova sede della polizia municipale di San Giuliano Terme, si può fare un bilancio delle attività svolte all’interno del territorio comunale al 30 settembre 2018.

Tra i quasi quattromila interventi messi in campo dalla municipale in questo 2018, spiccano dati interessanti.

I controlli per la prevenzione e la repressione di insediamenti abusivi, rispetto al 2017, sono passati da 97 a 215.

Le ingiunzioni emesse per il recupero dell’evasione fiscale, già lo scorso anno in forte crescita, sono ulteriormente aumentate: da 925 a 994.

I servizi per il contrasto anti-prostituzione si apprestano a superare i 210.

Gli accertamenti e verifiche di iniziativa e per segnalazioni toccano quota 180.

I servizi per il contrasto dei furti in appartamento sono stati quasi 100, certificando un impegno crescente.

In crescita anche i controlli per prevenire atti vandalici verso obiettivi sensibili (scuole, giardini pubblici, cimiteri), da 194 a 201. Interessante osservare come nel 2014 siano stati 140, facendo registrare una crescita costante di anno in anno.

Infine, il numero di incidenti stradali, che si conferma in calo anche rispetto allo scorso anno (da 185 a 143).

“Con il primo intervento in materia di videosorveglianza, oltre all’installazione di varie telecamere sul territorio, è stata realizzata l’infrastruttura hiperlane che permette di collegare le telecamere alla sala operativa presso il comando di polizia municipale – spiega Marco Balatresi, consigliere con delega alle politiche integrate per la sicurezza –. Entro la fine dell’anno verranno installate ulteriori telecamere. Tra queste, alcune permetteranno la lettura delle targhe che mediante collegamento alle banche dati consentiranno di verificare se i veicoli sono rubati, assicurati e revisionati. Con le telecamere abbiamo coperto le principali vie di accesso al territorio comunale e alle varie frazioni. A seguito della recente sottoscrizione del Patto per la sicurezza con la Prefettura di Pisa, è stato presentato al ministero dell’interno un progetto per l’anno 2019, che se verrà finanziato permetterà l’installazione di ulteriori 11 telecamere e di implementare le politiche di sicurezza già attuate”.

“Ringrazio anzitutto la polizia municipale per il lavoro che svolge sul territorio giorno dopo giorno. I risultati ci sono, sono tangibili, e puntiamo a farli crescere.

Viaggiamo spediti verso il rispetto di un altro impegno preso con i cittadini nel programma di legislatura – commenta Sergio Di Maio, sindaco di San Giuliano Terme –. Al lavoro sempre puntuale della polizia municipale si va ad aggiungere un modo nuovo e diverso di affrontare e gestire la questione della sicurezza: pochi proclami, tante azioni concrete e massima sinergia con istituzioni e associazioni, a partire naturalmente dalla Prefettura. Grazie, infatti, al Patto per la sicurezza urbana, siglato lo scorso 28 giugno, se finanziato dal Ministero dell’Interno, molto sensibile alla tematica, ci saranno più telecamere nelle zone di accesso al nostro comune e in prossimità delle aree sensibili quali le Stazioni Ferroviarie, Scuole e Piazze”.

 

Quindi più prevenzione e controllo, che si vanno ad aggiungere al lavoro quotidiano per il presidio del territorio e il mantenimento del decoro urbano.

“Il Patto siglato in Prefettura, come noto – conclude Di Maio –, ha ufficializzato il progetto di controllo di vicinato istituzionale, che a breve inizierà in sinergia con tutte le istituzioni coinvolte. Passi avanti anche per la realizzazione della caserma dei carabinieri di Pontasserchio, punto fondamentale del mio programma: è stata definita la procedura di gara per affidare i lavori. A giorni avrà luogo la firma del contratto e l’inizio vero e proprio dei lavori è programmato per il mese di novembre”.

La foto sopra è di Roberto Cappello

By