Ponsacco, domani la sfida al Montevarchi. Il Ds Luperini: “Sfida tra due squadre forti”

PONSACCO – “Il Montevarchi è forte e lo dicono i risultati che ha conseguito: nelle prime sette partite, infatti, ha ottenuto tre vittorie, altrettanti pari e ha perso solo  in modo rocambolesco con il Tuttocuoio dopo essere stato in vantaggio per 2-0. Ma anche noi non siamo da meno e dunque andremo là a giocarcela”.

La sfida infrasettimanale di mercoledì pomeriggio al “Brilli Peri” è un’altra gara dal coefficiente di difficoltà molto alto, ma il direttore sportivo Andrea Luperini guarda all’impegno con fiducia “perché – spiega – anche la trasferta di Ghivizzano e la successiva partita interna con il Gavorrano erano impegni tutt’altro che facili, ma ne siamo usciti molto bene e pure con qualche rammarico dato che con il GhiviBorgo sarebbe bastata un pizzico di attenzione e cattiveria in più per fare risultato pieno”.

Almeno inizialmente non ci sarà capitan Doveri che ha rimediato un pestone contro i maremmani e che mister Maneschi, verosimilmente, farà partire dalla panchina: “L’ecografia ha escluso guai peggiori, si tratta solo di un trauma contusivo ma, data anche l’abbondanza che abbiamo dalla cintola insù, non vogliamo correre rischi inutili: il mister, infatti, ha comunque tante opzioni a disposizione”. Semmai la coperta è un po’ più corta in fase difensiva, reparto in cui l’Fc Ponsacco 1920 dovrà ancora rinunciare a Mazzanti alle prese con una fascite plantare: “Per ora, comunque, la retroguardia si è sempre ben comportata – spiega il diesse -: con quattro reti al passivo, di cui tre su rigore, infatti, siamo una delle difese meno battute del girone, una caratteristica che è fondamentale per disputare campionati da protagonisti. In ogni caso siamo vigili e sicuramente fra dicembre e gennaio completeremo l’ottimo lavoro fatto quest’estate con qualche piccolo ritocco”.

Inutile, invece, guardare la classifica. “Siamo contenti di quello che abbiamo fatto, ma per il momento siamo concentrati soprattutto su noi stessi – dice Luperini -: sono convinto, infatti, che il campionato comincerà a delineare i suoi valori solo da gennaio in poi. Per ora sorprende il cammino del Tuttocuoio che ricorda un po’ l’Fc Ponsacco 1920 dello scorso anno, ma sono convinto che squadra oggi un po’ più attardate, come Gavorrano e Prato, alla lunga verranno fuori”

By