Ponsacco a Massa orfano di Brega. Mister Colombini: “Scenderà in campo la squadra migliore. I tifosi tengono molto a questa sfida”

PONSACCO – Su una cosa non ci devono essere dubbi: “Non sarà sicuramente un Fc Ponsacco 1920 distratto dallo scontro diretto della prossima settimana con il GhiviBorgo”. Mette subito le cose in chiaro l’allenatore rossoblù Francesco Colombini: contro la Massese scenderà in campo la squadra migliore sotto tutti i punti di vista. Per almeno due buone ragioni: “Perché tutte le partite mettono in palio tre punti e noi, prima di pensare alla sfida della prossima settimana, dovremo conquistare a quelli che sono sul piatto contro gli apuani, una gara a cui tiene tantissimo anche la nostra tifoseria  e che, dunque, dovremo affrontare con un quid in più di concentrazione, coraggio e lucidità unito al massimo rispetto per un avversario che sicuramente non scenderà in campo per recitare la parte della vittima predestinata e che, anzi, venderà cara la pelle fino all’ultimo”.

Non ci sarà il bomber Cristian Brega, appiedato per un turno dal giudice sportivo. E l’argomento cade a fagiolo per sottolineare l’importanza del gruppo: “Vero, dovremo fare a meno di un giocatore per noi importante, ma siamo una squadra con valori importanti, tecnico ma soprattutto umani, e sono sicuro che, se sapremo attingervi, potremo far fronte senza problemi a anche alla sua assenza. Adesso è il momento di mettere il noi e il gruppo davanti a tutto”.

Infine il benvenuto all’allenatore in seconda Riccardo Rocca, “E’ un aiuto necessario perché abbiamo tanti ragazzi e in due si vede meglio: sono contento che sia entrato a far parte della nostra famiglia”. Un saluto anche a Benericetti e Remorini che hanno lasciato la famiglia rossoblù: “Sono andati a GhiviBorgo e Tuttocuoio? Sono contento perché sono ragazzi speciali e giocatori importanti che meritano le migliori fortune. A volte non sempre il modulo adottato consente di valorizzare al meglio le qualità dei giocatori a disposizione, ma le loro qualità tecniche e umane non sono assolutamente in discussione”.

By