Il Ponte di Pontasserchio che verrà. Il 2 luglio la chiusura per i lavori

VECCHIANO – Dal 2 luglio al 30 ottobre 2018 il Ponte di Pontasserchio chiuderà al traffico: 120 giorni di lavori per ristrutturarlo, che porteranno al territorio tra il Comune di Vecchiano e quello di San Giuliano inevitabili disagi. Proprio per questo giovedì scorso nella sala consiliare del Comune di Vecchiano si è tenuta un assemblea cittadina a cui hanno partecipato molte persone che ha visto la presenza del primo cittadino di Vecchiano Massimiliano Angori e l’assessore al comune di San Giuliano Mauro Becuzzi.

di Antonio Tognoli

GUARDA IL VIDEO

GUARDA IL VIDEO SULLE CRITICITÀ

Una presentazione delle varie criticità del Ponte di Pontasserchio, i costi dell’operazione che si aggirano intorno alle 700.000 euro per un totale di 60 metri di Ponte. Un costo importante che prevede inoltre l’allargamento del Ponte con 1.5 metri ai lati per consentire la costruzione di una pista ciclabile e nuove spallette in sicurezza, presentando la criticità di quelle attuali. I lavori consentirebbero una tranquillità di qualche decennio. Lo ha detto l’ingegnere Cristiano Ristori, illustrandone le problematiche. “L’allestimento di un ponte sospeso sotto la trave centrale consentirà gli interventi di consolidamento dei nodi centrali, il ripristino della soletta e il rifacimento del manto stradale. I lavori si sono resi necessari per il danneggiamento della Sella Gerber e le criticita create dalla fessura creatasi in corrispondenza del bulbo visibile a occhio nudo dalle due macchie nere rilevati agli estremi laterali della trave centrale’.

La cartina della viabilità alternativa

Il comune di San Giuliano e quello di Vecchiano hanno distribiito in questi giorni la mappa #pontesicuro con la viabilivi alternativa illustrata dal Sindaco Massimiliano Angori durante la riunione in Sala Consiliare.

COME CAMBIANO I SERVIZI SOCIO SANITARI. Con la chiusura del Ponte di Pontasserchio vediamo come cambiano i servizi socio sanitari.

Cambia la copertura territoriale del servizio di guardia medica per i residenti di Pontasserchio, Sant’Andrea in Pescaiola, San Martino Ulmiano e Limiti: i cittadini di queste frazioni, che fino ad oggi hanno fatto riferimento alla guardia medica di Vecchiano, da lunedì potranno rivolgersi a quella di San Giuliano Terme (tel. 050.954863).

Per rendere più immediato il soccorso del 118 in caso di emergenze, invece, nel territorio di Vecchiano sarà presente per dodici ore al giorno un’ambulanza in modo da assicurare un soccorso più celere in caso di necessità.

Novità anche per quanto riguarda l’assistenza domiciliare integrata: ci sarà un pool d’infermieri che, per tutta la durata dei lavori, partirà dal presidio di Vecchiano e un altro da quello di San Giuliano Terme in modo da rendere più facilmente raggiungibile tutto i pazienti del territorio.

Sarà potenziato pure il segretariato sociale: lo sportello di San Giuliano Terme, oltre che il giovedi dalle 14.30 alle 17.30, sarà aperto anche il martedi dalle 10 alle 12 mentre quello di Vecchiano sarà regolarmente aperto il martedi dalle 9.30 alle 13.

Nessun cambiamento, invece, nei servizi erogati dal presidio di Vecchiano grazie allo sforzo messo in campo dall’Asl Nord Ovest. Andranno avanti regolarmente, anche le attività di trasporto sociale e quelle relative ai prelievi e alle prenotazioni Cup, servizi che, comunque, possono essere svolti anche in qualunque altro presidio distrettuale della Zona: i più vicini sono quelli di Calci (via Brogiotti, 27, aperto il mercoledi e il venerdi dalle 7.30 alle 12.30) e Navacchio (via Tosco-Romagnola 1919, dal lunedi al venerdi dlle 7.30 alle 12).

By