Pontedera – Barletta 2-2, il commento alla partita dei granata

PISA – E’ il recupero della quattordicesima giornata si sfidano allo stadio “Putilli” Barletta e Pontedera. I pugliesi schierano la stessa formazione che ha pareggiato con la Nocerina, il Pontedera con il 3-5-2.

Gli ospiti partono bene, al 3’ Gonnnelli dopo una proiezione offensiva al limite del fuorigioco si presenta davanti al portiere avversario ma calcia alto in area piccola.Sette minuti dopo seconda occasione; cross di Regoli per Grassi conclusione alta. La prima opportunità dei pugliesi e per D’errico che da posizione defilata,sfiora il palo. Al quarto d’ora un corner calciato in modo insidioso da Grassi viene respinto di pugno da Liverani con affanno. E’ il prologo al vantaggio che arriva dall’angolo successivo con Settembrini che prolunga per Arrighini che insacca da pochi passi per il vantaggio ospite. Al 24’ Indiani è costretto al cambio con Romiti che accusa problemi fisici,lasciando il posto a Gasbarro. La gara è in fase di stasi e i granata sembrano poter controllare gli avversari a cui lasciano,da qui alla fine del primo tempo, solo una conclusione fuori misura di Ilari su traversone di Cascione. Caponi sfiora la rete su punizione e Settembrini 2 minuti dopo effettua una delle sue giocate creando il panico tra gli avversari,ma senza trovare il tempo per il tiro e l’occasione sfuma.Arrighini ben servito in area,supera un avversario e reclama il rigore ma l’arbitro non lo accorda. Al 47’,quando tutti pensano alla ripresa,il raddoppio granata. Negli ultimi secondi del recupero Caponi alza un campanile in piena area biancorossa, Pezzi si impadronisce della sfera e calcia a rete,dopo una deviazione la palla finisce in rete. Doppio vantaggio meritato,nonostante la fortuna nell’occasione abbia dato una mano ai ragazzi di Indiani. Nella ripresa per i locali esce Zigon per Branzani che risulterà il più pericoloso tra i locali,imbastendo un ripetuto duello con Lenzi.

Il primo acuto è ospite con con l’incursione in area di Di Noia che mette in mezzo ma trova Liverani sulla sua strada.Branzani inizia il suo show colpendo di testa e Lenzi devia in angolo.Cosa che si ripeterà in altre 2 circostanze,60’ e71’, con lo stesso esito,respinta in angolo. L’estremo difensore pontederese rischia anche su una punizione di poco a lato battuta da Mantovani. E’ il momento migliore dei pugliesi che dopo l’ammonizione per Legas e l’ingresso di Ferreira per Mantovani vengono premiati con D’Errico abile a sfruttare un servizio in profondità. Una gara praticamente chiusa si riapre improvvisamente al 76’. Dopo una breve pausa per dei problemi alla bandierina,continua il forcing pugliese che produce un doppio tentativo da calcio d’angolo per Ilari e Camilleri che spara alto tutto solo da buona posizione. A 5 minuti dalla fine escono Grassi per far posto a D’Agostino e nei biancorossi Cane per Morsillo. Al 90’ quando non ci credeva quasi più nessuno, il pareggio beffa per i granata con l’ex pisano Ilari che incoccia di collo e sorprende Lenzi, firmando il definitivo 2 a 2. L’ultimo sussulto è di Arrighini che si vede il tiro respinto sulla linea in scivolata da Di Bella. Al 94’ il fischio finale. Grossa occasione sciupata per i ragazzi di Indiani, dominatori della prima frazione contro una squadra modesta, si sono fatti raggiungere non sfruttando il doppio vantaggio. I granata, in attesa della trasferta di Gubbio per l’ultimo match del 2014, salgono a quota 22 ma la vittoria esterna ingenuamente sfumata li avrebbe portati a 24 lunghezze al pari di Pisa e l’Aquila al quarto posto. Una posizione che il club pontederese per il gioco espresso sin qui avrebbe ampiamente meritato.

IL TABELLINO DEL MATCH

BARLETTA – PONTEDERA 2-2

BARLETTA (4-2-3-1): Liverani; Cane (87’ Morsillo), Camilleri, Di Bella, Cascione; Legras, Mantovani (76’ Ferreira); D’Errico, Ilari, Cicerelli; Zigon (46’ Branzani). A disp. Vaccarecci, Guglielmi, Prutsch, Mastroberti. All. Nevio Orlandi.

PONTEDERA (3-5-2): Lenzi; Verruschi, Gonnelli, Pezzi; Regoli, Settembrini, Caponi, Di Noia (75’ Bartolomei), Romiti (25’ Gasbarro); Grassi (84’ D’Agostino), Arrighini. A disp. Ricci, Del Carlo, Luperini, Picone. All. Paolo Indiani

ARBITRO: Ros di Pordenone (Ass. Sbrescia-Mertino)

RETI: 22’ Arrighini, 47’ Pezzi, 76′ D’Errico, 90’ Ilari.

20131218-185342.jpg

By