Pontedera-Grosseto dopo il 90′

PONTEDERA – Sala stampa, così come le tribune, non particolarmente affollata allo stadio di Pontedera, con tutti i giornalisti presenti impressionati dalla prova dei granata e dalla spettacolarità della gara appena vista.

Mentre in molti si chiedono dove potranno arrivare Arrighini e compagni, il primo a presentarsi è il mister grossetano Statuto che non sembra aver particolarmente deluso o arrabbiato: “Alla fine del primo tempo ho detto ai ragazzi di crederci perchè potevamo ancora pareggiare. Ci siamo svegliati tardi e nei primi minuti ci hanno travolto, si vede che quella di Indiani è una squadra collaudata, formata da un gruppo solido che lavora molto. Noi siamo ancora un cantiere aperto, abbiamo cambiato molto, stiamo insieme da molti meno giorni e dobbiamo risolvere alcuni problemi difensivi. Abbiamo creato molto ma concluso poco, loro sono stati più cinici. Se arriverà qualcosa dal mercato bene, ma sono contento di quello che ho”.

Lo sostituisce un raggiante il mister del Pontedera Paolo Indiani, che pur non nascondendo la soddisfazione cerca di gettare acqua sul fuoco dell’entusiasmo: “La partita è stata spettacolare perchè si è giocato di sera con una temperatura ideale, oltre al fatto che siamo agli inizi e quindi le squadre devono ancora registrare molti automatismi. Ne primo tempo il risultato forse puniva eccessivamente il Grosseto, ma nella ripresa abbiamo legittimato il successo correndo pochi rischi. L’obbiettivo fondamentale della società è la permanenza in categoria, ma se dovesse arrivare l’opportunità di disputare i play off non ci tireremo certo indietro”.

Ultima battuta sul gol di Grassi: “I colpi di cui è capace, come quelli di Arrighini, li conosciamo tutti e quando si tenta un tiro di quel genere ci vuole, per segnare, un pizzico di fortuna ma solo giocatori di grande caratura effettuano conclusioni come quella, vedendo il portiere fuori dai pali”.

Infine il protagonista della serata il bomber Arrighini che con la sua tripletta balza subito in testa alla classifica cannonieri del girone: “Abbiamo dimostrato che se restiamo umili e siamo in forma fisicamente possiamo fare grandi prestazioni e toglierci molte soddisfazioni. Il fresco serale sicuramente ci ha aiutato, giocando di giorno sarebbe stato difficile mantenere questi ritmi. Grassi è in grado di fare la differenza e l’intesa con lui migliora continuamente, il campionato è ancora lungo e c’è molto da lavorare”.

Il tecnico del Pontedera Indiani durante la conferenza stampa (foto pisanews.net)

By