Pontedera – L’Aquila, le interviste del dopo gara. Amarezza granata, gioia Pagliari: “Ci siamo anche noi”

PONTEDERA – Poca voglia di parlare in casa granata, dopo la prima sconfitta interna stagionale. Grande è il rammarico per aver perso una gara che è sembrata decisamente alla portata della formazione di mister Indiani.

Mentre nella prima frazione i ragazzi di Indiani sembravano in grado di poter raggiungere i 3 punti, è palpabile la delusione per l’ incompiuta rimonta dopo il micidiale 3 a 0 ospite. Dopo il rigore di Grassi mancavano ancora 25 minuti alla fine. Il presidente Donnini dice: “Ci è mancata l’esperienza, qualche assenza di troppo oltre a trovarsi di fronte ad una delle squadre migliori viste al “Mannucci”, composta da giocatori navigati. La loro grande organizzazione tattica ha fatto il resto. Sicuramente è una squadra meritatamente prima in classifica, bravissima nelle ripartenze dove sono stati micidiali. Le nostre occasioni le abbiamo avute ed ai ragazzi non c’è da rimproverare niente, sono usciti dal campo a testa alta dopo una gara ben giocata in cui hanno dato l’anima. Per molti l’Aquila è una sorpresa ma se si pensa che oggi avevano in panchina uno come Infantino è tutto dire”.

Arriva il vittorioso tecnico ospite Giovanni Pagliari: “Vittoria importante contro una squadra forte che nessuno finora aveva mai battuto in casa, il loro 3 a 1 ci ha messo in apprensione perchè nelle ultime gare abbiamo spesso preso gol al 90′. E’ bello stare lassù e nella lotta al vertice per ora ci siamo anche noi. Abbiamo già ottenuto quattro vittorie esterne a dimostrazione di un gruppo forte, solido e unito. Il Pontedera ha patito alcune assenze ma si è viso che è compagine di spessore”.

Il grande protagonista per la formazione abruzzese e’ stato Del Pinto, che ha segnato una doppietta: “Con queste due reti arrivo a quota cinque gol realizzai. Dopo il loro secondo gol abbiamo avuto paura, è stata un’ottima gara tra due compagini che sanno giocare a calcio, abbiamo preparato benissimo questa partita e quello che avevamo studiato in settimana siamo stati molto bravi ad applicarlo”.

20131124-215149.jpg

By