Pontedera Music Festival. L’Ensemble Il Rossignolo al Museo Piagge

PONTEDERA – Proseguono i concerti del Pontedera Music Festival, domenica 23 maggio alle ore 19 con l’Ensemble Il Rossignolo al Museo Piaggio, trasmesso in streaming sulla pagina Youtube dell’Accademia.

Stimato dalla critica internazionale come “una delle eccellenze italiane nel campo della musica antica” per la verve interpretativa “che unisce una straordinaria e ispirata vitalità al rigore filologico”, Il Rossignolo è un gruppo – a geometria variabile secondo il repertorio affrontato – specializzato nello studio e nell’esecuzione di musica antica su strumenti storici fondato e coordinato dai flautisti Marica Testi, Martino Noferi e dal clavicembalista Ottaviano Tenerani, che ne è anche direttore.

Il programma di domenica spazia attraverso i maggiori autori di musica strumentale del ‘700, partendo da brani molto conosciuti come “La Follia” di Vivaldi o le Trio-Sonate di Telemann e Marin Marais, a scelte più particolari e rare, come il Trio di Joahann Pepusch e la Trio Sonata di Jaques Hotteterre le Romain.


Il Rossignolo ha un accordo discografico con Sony Classical International. Il primo frutto di questa collaborazione è stato l’incisione del Germanico, opera riscoperta dal gruppo e attribuita a Georg Friedrich Händel. Il disco è stato recensito da giornali e riviste specializzate come ”un successo planetario” e ha ottenuto riconoscimenti in Francia, Gran Bretagna, Germania, Italia. Il disco successivo – Telemann Virtuoso – è stato recensito come “eccezionale” da varie testate specializzate quali Fanfare (USA) e Musica (ITA) e inserito tra i migliori 25 dischi del 2014 da Artribune. Nel 2012 è stato inserito tra i Top Artist nel catalogo Sony Classical International. Con Sony ha un programma di incisioni che prevede, tra i vari progetti, integrali di opere händeliane e prime registrazioni assolute di opere di Antonio Caldara e Alessandro Scarlatti.

Molto attivo nel campo della didattica, Il Rossignolo è spesso invitato a tenere corsi e masterclass
sull’interpretazione della musica antica. È in residence presso Accademia Internazionale d’Organo e Musica Antica Giuseppe Gherardeschi di Pistoia – dove coordina il dipartimento d’interpretazione storica, con corsi di strumenti antichi e musica d’insieme ed è curatore della collezione degli strumenti.

Il Pontedera Music Festival, giunto quest’anno alla terza edizione, è organizzato dall’Accademia Musicale Pontedera e la Fondazione Piaggio, con la preziosa collaborazione della prestigiosa etichetta discografica fonè, il patrocinio del Comune di Pontedera, e realizzata grazie ai contributi Fondazione Pisa, Unicoop Firenze, Banca Popolare di Lajatico e Vival Banca, grazie ai quali è stato possibile confermare alcune caratteristiche peculiari del Festival: qualità degli artisti di livello internazionale, presenza di musicisti operanti e conosciuti sul territorio della Valdera e il coinvolgimento della cittadinanza e dei giovani.

By