Pontedera, rapinano un I-Phone ad un ragazzino. Denunciati due giovani di Cascina

PONTEDERA – Gli si sono presentati davanti con un tirapugni dalle punte ben affilate e  lo hanno minacciato e lo hanno rapinato del suo prezioso I-Phone 4.

In queste settimana la Polizia del commissariato di Pontedera non solo ha denunciato i due responsabili del fatto, ma ha anche recuperato l’l-Phone 4 del giovane che nel frattempo era passato di mano due volte e per questo ha denunciato altre due persone.

Tutto inizia durante la fiera dello scorso ottobre, nella tarda serata. Tre ragazzi minorenni denunciano di aver subito la rapina nella zona del luna park. La polizia delle volanti raccoglie il racconto in particolare di uno dei ragazzini che ha spiegato che due stranieri, quasi suoi coetanei, con la minaccia del tirapugni, avevano preteso la consegna del telefono.  Il giovane aveva consegnato il telefono subendo anche delle minacce di morte se avesse riferito alla polizia l’episodio.

La polizia di Pontedera, ormai esperta di microcriminalità e di baby gang ha portato in brevissimo tempo all’individuazione dei due minorenni stranieri. Si tratta di un 17enne albanese e un 15enne romeno, il primo già con precedenti penali, il secondo già orbitante in alcune mini gang. Abitano entrambi a Cascina: per loro è scattata immediatamente la denuncia in stato di libertà per rapina aggravata in concorso, minacce e porto abusivo di arma da taglio.

Le successive perquisizioni nelle case dei due non hanno consentito il recupero del cellulare, bensì sono stati trovati sostanze stupefacenti. Eroina e marijuana sono state recuperato nell’abitazione del 17enne, fatto che ha messo nei guai anche suo fratello, sempre minorenne, entrambi denunciati anche per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti.

Dopo una lunga ricerca la polizia ha rintracciato anche l’Iphone dell’adolescente italiano: il telefono cellulare era stato illecitamente acquistato prima da una romena 50enne di Cascina che a sua volta l’aveva venduto a un 17enne cascinese, entrambi denunciati per ricettazione.

Finalmente l’Iphone è stato recuperato, peraltro in perfette condizioni, proprio in questi giorni, ed è stato restituito al legittimo proprietario il quale è rimasto molto soddisfatto per aver recuperato il suo prezioso smartphone del valore di circa 500 euro.

La polizia di Pontedera consiglia di evitare di acquistare oggetti usati di cui non si conosce la provenienza e senza il riscontro dell’acquisto ( scontrino e confezione originale) per evitare il rischio di essere denunciati per ricettazione o incauto acquisto.

Pontedera

You may also like

By