Porto di Boccadarno: partono le costruzioni delle abitazioni

MARINA DI PISA – Il nuovo Amministratore Delegato del Porto Simone Tempesti ha dichiarato che “la società ha intenzione di cominciare a costruire con inizio entro il 2014. I soldi arriveranno dall’entrata in società di capitali stranieri, che non sono argentini”.

Il Comune di Pisa, per permettere la realizzazione delle case intorno al porto, aveva posto tre condizioni: prima la bonifica dell’area e la realizzazione del Porto con vasche e moli (su terreni non comunali), solo dopo le abitazioni (su terreni Comunali e di Gea). Era evidente la preoccupazione dell’Amministrazione che temeva che i privati costruissero prima le case, lasciando magari i lavori del Porto a metà. E così il Comune pose i paletti su bonifica e porto. Anzi, finchè tutto il Porto non fosse stato ultimato, nessun permesso a costruire sarebbe stato concesso. Adesso la bonifica è stata fatta (17 milioni!) e il Porto con le vasche realizzato. E ora, (non prima) il Porto , se lo decide, può iniziare a costruire. Sapendo bene che nessun permesso a costruire sarà dato dagli uffici del Comune prima del pagamento dei terreni di proprietà comunale.

20140624-123842.jpg

By