Poste Italiane, negli uffici postali arriva “E@sy commerce” manuale sull’eCommerce per acquistare in rete con facilità e sicurezza

PISA – Poste Italiane promuove la cultura del commercio elettronico e distribuisce in 245 uffici postali della Toscana il piccolo manuale “E@sy commerce” per acquistare in Rete con facilità e sicurezza.

image

Il pratico e dettagliatissimo vademecum è stato realizzato in collaborazione con diciannove Associazioni dei consumatori e Netcomm, il Consorzio del Commercio elettronico italiano al quale aderiscono i più importanti operatori nazionali di eCommerce.

In 32 pagine e otto agili capitoli E@asy commerce spiega tutto ciò che c’è da sapere sul commercio elettronico: dalle informazioni basilari sul settore, ai trend, dai siti più sicuri e affidabili a come comprare via internet fino a quali accortezze usare per fare acquisti sicuri. Gli ultimi capitoli del manuale realizzato da Poste Italiane sono dedicati agli aspetti tecnici: il processo di acquisto e i suoi meccanismi, gli strumenti di pagamento, con le carte prepagate e ricaricabili e le raccomandazioni per mettere al riparo i lettori dalle frodi online. Infine, utilissime informazioni sulle modalità di spedizione e ritiro dei prodotti e l’ultimo capitolo sui diritti e la tutela del consumatore, con le possibilità di ricevere adeguata assistenza dal servizio clienti o accedere alla procedure di conciliazione, di recedere dall’acquisto o rendere il prodotto arrivato. E@sy commerce contiene anche un comodissimo e ricco glossario che include tutte le parole da sapere sull’eCommerce e i dieci suggerimenti che le Associazioni dei consumatori rivolgono a chiunque intenda utilizzare lo strumento dello shopping on line.

Poste Italiane punta molto sullo sviluppo dell’eCommerce e sta investendo risorse finanziarie e competenze per ideare e realizzare servizi evoluti per il commercio elettronico, le spedizioni e i pagamenti on line. I risultati di questa azione sono evidenti: nel primo quadrimestre 2015, l’incremento del volume di spedizioni è stato significativo e costante per tutti i mesi considerati ed ha portato ad un aumento di volumi pari a 203 mila pacchi in più rispetto allo stesso quadrimestre 2014. Il trend si conferma anche per il mese in corso.

Forte della sua capillarità sul territorio e sulla possibilità di integrare le piattaforme logistico-postali con quelle di pagamento digitale, settore in cui è leader nazionale con 14 milioni di carte prepagate emesse sul mercato, Poste Italiane sta quindi interpretando nel quadro del nuovo Piano industriale il ruolo di motore di sviluppo inclusivo per assicurare a tutti i cittadini, le imprese e la Pa l’accesso all’economia digitale attraverso servizi sicuri, semplici e affidabili.

You may also like

By