Potenziamento arginale: al via i lavori a Nodica, Migliarino e San Frediano

VECCHIANO – Sul territorio vecchianese sono ripresi anche i lavori per il potenziamento degli argini del Serchio a San Frediano, a cura della Regione Toscana, iniziati lo scorso mese di settembre 2019.

E non solo; con la ripartenza della Fase 2 dell’emergenza Coronavirus sono iniziati, proprio in questi giorni, anche i tanto attesi cantieri per il rafforzamento arginale tra Nodica e Migliarino, sempre a cura dell’Ente Regionale. “I lavori in San Frediano comportano delle limitazioni alla viabilità per consentire il transito dei mezzi pesanti, traffico che è funzionale al rifornimento dei materiali. Tali limitazioni sarebbero dovute rimanere in vigore fino al 30 marzo scorso, ma l’emergenza Covid19 ha prolungato la necessità di mantenere tali limitazioni, visto che le lavorazioni hanno subito, ovviamente, uno stop nel periodo del lockdown”, spiega il Sindaco Massimiliano Angori.

Per cui rimane in vigore fino a fine cantiere il divieto di sosta con rimozione coatta su entrambi i lati della Via di San Frediano per l’intero tratto e il contestuale abbattimento della velocità massima a 10 km/h sulla strada, con relativa istituzione del senso unico alternato con precedenza alla direttrice Argine Fiume Serchio – Via Argine Vecchio.

“Alcuni disagi alla circolazione e per la cittadinanza, con la quale ci scusiamo; ricordo tuttavia che sono lavori finalizzati alla realizzazione del potenziamento arginale, e dunque alla maggiore sicurezza idrogeologica del nostro territorio. Anche gli interventi per il rafforzamento arginale iniziati adesso tra le frazioni di Nodica e Migliarino, in un luogo simbolico per il nostro territorio poiché era stato oggetto della rottura dell’argine nel 2009, vanno in questa direzione; siamo molto soddisfatti perché si tratta di lavori attesi da tempo dal nostro territorio, a cui la Regione Toscana ha dato corso, come da accordi con il nostro Ente. Nel luglio scorso infatti il gruppo di maggioranza di Insieme per Vecchiano aveva approvato in Consiglio Comunale un apposito ordine del giorno per chiedere l’avvio delle opere di rafforzamento degli argini sul nostro territorio”.

“Puntualmente la Regione Toscana, in quell’occasione attraverso il Consigliere Regionale Andrea Pieroni, e con il supporto dei Consiglieri Antonio Mazzeo e Alessandra Nardini, faceva sapere informalmente che gli interventi sarebbero partiti a breve a livello locale. Successivamente il Presidente Rossi e l’assessore Fratoni, con una specifico incontro con il dirigente regionale presso il palazzo comunale, avevano comunicato all’Amministrazione vecchianese un cronoprogramma di lavori, che dunque è perfettamente avviato sul nostro territorio. Tanto è vero che, oltre agl interveti di San Frediano e Nodica-Migliarino, si sta procedendo anche per lo spostamento di una tubatura della condotta idrica da parte di Acque Spa, elemento propedeutico per far partire anche i lavori di rafforzamento arginale in località Avane-Cortaccia.  Ringraziamo dunque l’Ente regionale: si tratta di interventi fondamentali per la sicurezza idrogeologica del nostro territorio, che ci auguriamo procedano spediti a beneficio della nostra collettività”, conclude il Sindaco Angori.

By