“Pranzo del povero”, oltre cento persone al Chiostro di San Francesco

PISA – Torna il pranzo solidale alla mensa “Lodovico Coccapani”, sotto le volte del Chiostro di San Francesco.

Si è ripetuto oggi, lunedì 5 ottobre, il “Pranzo del Povero”, organizzato d Associazione “Cuochi Pisani” guidata da Pierluigi Pampana, dietro ai fornelli per tutta la giornata di ieri, e il Consorzio Toscana Sapori di Cna, in collaborazione con la Caritas diocesana di Pis a e la parrocchia di San Francesco, per celebrare la festa del santo patrono d’Italia, un’iniziativa che ha accolto oltre cento persone bisognose.

Ricco il menù: un antipasto misto, rigatoni al ragù e un secondo di tacchino arrosto con fagioli all’uccelletta. Ad aprire il banchetto è stato padre Thomasz Rynko, felice di accogliere nel loggiato della chiesa bisognosi e meno abbienti. «Siamo qui ogni giorno, ma questo è un giorno speciale – ha affermato –: con questa manifestazione inauguriamo con questa manifestazione l’anno della misericordia, segno che la provvidenza non ci abbandona mai».

Nelle cucine e tra i tavoli della mensa c’erano i volontari, giovani e i meno giovani che, ogni giorno, offrono il loro tempo per garantire il servizio di ristoro. Tra i tanti erano presenti quattro chef, coordinati da Pierluigi Pampana, che si sono trovati in una cucina speciale: Alessandra Bechi, Donatella Paolinelli, Fulvia Cannasciali, Ignazio Diana. Soddisfatto il direttore della Caritas di Pisa, don Emanuele Morelli: «Anche iniziative come questa – ha detto – sono un’occasione importante per porre all’attenzione della città il dramma e i disagi dei tanti che hanno meno e faticano ad arrivare alla fine del mese anche in una città dal benessere tutto sommato abbastanza diffuso come Pisa».
L’iniziativa è stata possibile anche frazie al contributo di “Metro”, “Famiglia Busti”, “pizzicheria Pierino Salduci”, Alberto Vitarelli, Stefano Piacentini e Piero Ghelardoni.

By