Prefettura, firmato il patto per la Sicurezza Urbana

PISA – Il Prefetto di Pisa Angela Pagliuca, alla presenza dei vertici provinciali delle Forze dell’Ordine, ha sottoscritto con i Sindaci dei comuni di Pontedera, San Giuliano Terme, Montescudaio, Santa Maria a Monte, Vicopisano e Riparbella i “Patti per l’attuazione della sicurezza urbana e l’installazione dei sistemi di videosorveglianza“.

Gli accordi consentiranno alle Amministrazioni Locali di avvalersi di specifiche risorse finanziarie statali, previste dalla legge 48/2017, con le quali realizzare sistemi di videosorveglianza: sono stati stanziati, a livello nazionale, ben 37 milioni di euro per il triennio 2017/2019.

In tal modo si intendono rafforzare gli strumenti di coordinamento tra istituzioni statali ed enti locali in materia di politiche pubbliche per la promozione della sicurezza integrata ed il benessere della comunità territoriale, anche in attuazione dell’art. 118, terzo comma, della Costituzione.

La videosorveglianza sarà utilizzata nelle zone di maggiore rischio per disincentivare fenomeni di degrado, vandalismo, spaccio e per monitorare meglio le aree frequentate quotidianamente dalle fasce della popolazione più esposte a rischi.
Il ogni Patto prevede l’istituzione di una cabina di regia con il compito di monitorarne lo stato di attuazione.

“L’amministrazione di San Giuliano Terme – spiega il sindaco Sergio Di Maio – intende rafforzare le azioni di prevenzione e sicurezza. Un intento che vede ovviamente la piena condivisione da parte della Prefettura e che vede nel Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica la sede privilegiata di esame e di coordinamento delle iniziative in materia di politiche di sicurezza urbana. La firma del Patto per la sicurezza urbana è fondamentale per procedere con la richiesta al Ministero dell’Interno per l’implementazione del sistema di videosorveglianza già realizzato ed attivo. L’intenzione è quella di posizionare ulteriori telecamere lungo le strade di accesso al territorio comunale e nelle aree interessate dal fenomeno della prostituzione e/o dello spaccio di sostanze stupefacenti. Il progetto prevede anche l’installazione di telecamere presso nelle zone prossime alle stazioni ferroviarie di Ripafratta e San Giuliano Terme”.

Con il Patto viene istituita presso la Prefettura una cabina di regia, composta dai rappresentanti delle forze di polizia e della polizia locale, con il compito di monitorare con cadenza semestrale lo stato di attuazione del Patto stesso. “L’impegno per la sicurezza e il presidio del territorio è costante – conclude il sindaco Di Maio – Un impegno che manteniamo non soltanto attraverso la costante presenza delle forze dell’ordine ma anche attraverso il mantenimento costante del decoro degli spazi pubblici. Con la firma del Patto diamo il via ufficiale anche al progetto di controllo di vicinato istituzionale, concordato con la Prefettura, la Questura, i comandi provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e con la Polizia Municipale, per il quale a breve sarà organizzato un’incontro specifico con la cittadinanza. Infine vi informo che è stata definita la procedura di gara per la realizzazione della nuova caserma dei Carabinieri di Pontasserchio, uno dei punti fondamentali del nostro programma di legislatura”.

By