Premio Strata, sabato sera la finale a Palazzo dei Congressi

PISA – Nei giorni 15, 16 e 17 ottobre si svolgerà presso l’Accademia Musicale Stefano Strata il 6° concorso internazionale di chitarra classica Stefano Strata – città di Pisa.

La Fondazione Stefano Strata ed il Comune di Pisa con la creazione di un comitato organizzatore di cui il Sindaco è presidente onorario e coordinato dall’Assessore alla Cultura per rendere il concorso veramente patrimonio del territorio, invitano a partecipare alla serata finale con la cerimonia di premiazione il 17 ottobre alle ore 20,45 al Palazzo dei Congressi di Pisa

Giuliana Strata, madre di Stefano e presidente dell’Accademia Strata: «L’obiettivo è fare in modo che giovani talenti, come era Stefano, possano seguire i loro sogni». Andrea Ferrante, assessore alla cultura del Comune di Pisa: «Grazie da parte della città agli organizzatori che portano avanti questa importante manifestazione che è cresciuta negli anni diventando di livello internazionale».

Marco Borghini, direttore dell’Accademia: «È un concorso pensato per essere popolare, per questo la musica è armonica e melodica, alla portata di tutti, abbiamo escluso la musica classica contemporanea, le cui dissonanze sono apprezzabili solo da orecchie allenate. Al concorso partecipano 33 giovani talenti under35 da tutto il mondo: Cina, Argentina, Finlandia, Francia, Germania. La più piccola è una ragazza di 16 anni»

Questo evento musicale di grande rilevanza culturale è nato con lo scopo di ricordare Stefano ed offrire l’opportunità a giovani talenti, provenienti da tutto il mondo, di misurarsi in un concorso di elevata valenza artistica ed internazionale. Montepremi di 10.000 euro: 1° premio € 5.000,00 più tre concerti, diploma e targa offerta dal Comune di Pisa; 2° premio: € 2.500,00 e diploma; 3° premio: € 1.500,00 e diploma. Premio speciale di € 1.000,00 assegnato con voto del pubblico ad uno dei finalisti. Uno dei 3 concerti del primo premio verrà offerto dal Pordenone Guitar Festival 2016 nel caso in cui il vincitore risulti residente in uno stato dell’Unione Europea. La giuria è composta da Alessandro Novi, Lorenzo Micheli, Gabriel Bianco e Dimitri Ilarionov

Stefano Strata è nato a Pisa il 28 ottobre 1974. Ha conseguito la maturità scientifica e si è iscritto alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Pisa ma la sua grande aspirazione è sempre stata la musica, una passione che ha manifestato fin da piccolo studiando dapprima pianoforte, dedicandosi poi alla chitarra classica. Ha approfondito lo studio della chitarra classica ma si dilettava anche con la chitarra moderna ed il canto. Stefano faceva parte di quella preziosa varietà di esseri umani discreti, troppo fragili e sensibili per vivere a lungo, che andrebbero protetti con tenera cura perché fanno bene al mondo, ma non sono adeguati a resistere ai rovesci del vivere. Stefano avvertiva questo disagio che è diventato il tema fondamentale di tante canzoni di cui ha scritto parole e musica e con le quali ha partecipato come cantautore a molti concorsi musicali, invitato anche ad esibirsi in occasione di eventi musicali per manifestazioni benefiche o culturali. Proseguiva con ottimo profitto gli studi musicali ed avrebbe dovuto sostenere l’esame per l’ammissione al Conservatorio Mascagni di Livorno ma, in una sera di novembre, a soli ventisei anni, Stefano se n’è andato tragicamente lasciando un immenso vuoto in tutti coloro che lo amavano

L’Accademia Musicale Stefano Strata nasce nel 2002 per volontà della famiglia Strata di mantenere viva la memoria del figlio Stefano prematuramente scomparso. Stefano Strata era un giovane amante della musica e studente di chitarra classica ed è per questo che la sua famiglia ha pensato di fondare una scuola che lo potesse ricordare dentro quel mondo che più lo appassionava. In breve tempo l’Accademia si è inserita con merito nel panorama delle scuole di musica di Pisa. Dal 2009 è stata affidata alla direzione del M° Marco Borghini, il quale ha messo a disposizione la sua lunga esperienza musicale contribuendo ad elevarne il livello di professionalità e portandola a distinguersi come scuola musicale di eccellenza. L’Accademia oltre a tenere corsi ordinari di strumenti di ogni tipo è anche promotrice di manifestazioni culturali di notevole importanza e di corsi di formazione, soprattutto nel campo della musicoterapia. Questa disciplina, le cui basi scientifiche sono ampiamente dimostrate, svolge un ruolo indiscusso nel migliorare le capacità espressive e comunicative e nel facilitare un percorso di riabilitazione in presenza di patologie varie o difficoltà relazionai delle persone “abilmente diverse”. Essa rappresenta pertanto l’elemento capace di coniugare la grande passione che Stefano aveva per la musica con il desiderio di realizzare un progetto di solidarietà, nello spirito e per gli scopi che hanno ispirato la Fondazione Stefano Strata-onlus che, consapevole che la musica rappresenta un veicolo fondamentale di cultura e socializzazione, intende offrire attraverso l’Accademia Musicale Stefano Strata una proposta formativa rivolta all’educazione musicale per fornire un contributo al complesso processo di formazione della personalità dei bambini e degli adolescenti.

By