Prenotazioni prestazioni sanitarie: da lunedì via al Cup 2.0 anche in provincia di Pisa

PISA – Da lunedì 10 maggio, anche nell’ambito territoriale della provincia di Pisa si passerà al sistema Cup 2.0 che prevede un’unica procedura di prenotazione delle prestazioni sanitarie in tutta la Regione Toscana.

Con l’ampliamento all’ambito pisano, il sistema sarà esteso sia a tutto il territorio dell’Azienda Usl Toscana nord ovest (già coperto dal Cup 2.0 per gli ambiti territoriali di Massa, Viareggio, Lucca e Livorno) sia all’Azienda ospedaliero-universitaria pisana (Aoup).

Il nuovo software – che è già attivo nell’ambito delle Aziende Usl Toscana Centro e Toscana Sud-Est, dell’Aou di Siena e presto sarà esteso all’Aou “Careggi” di Firenze – introduce un’importante innovazione nel sistema di accesso alle prestazioni aziendali perché semplifica la vita del cittadino nei percorsi di cura. Si integra infatti con altri servizi, come quelli legati alla dematerializzazione della ricetta, all’anagrafe degli assistiti e consente ai cittadini e agli operatori di effettuare la prenotazione e la disdetta delle prestazioni offerte su tutto il territorio aziendale e regionale (dove è presente il Cup 2.0) e di utilizzare canali innovativi come la prenotazione on line sul portale regionale prenota.sanita.toscana.it, inserendo il proprio codice fiscale e il numero della ricetta elettronica riportato sul promemoria.

Sul portale si può consultare l’elenco delle prestazioni prenotabili e l’elenco dei Cup telefonici delle singole zone (050 995995 per Aoup ed ex Asl 5). Attraverso il Cup 2.0 non si possono prenotare le prestazioni di laboratorio analisi né le prestazioni con priorità di prescrizione “Urgente” (U). In tali casi è chi prescrive la prestazione che si raccorda per la prenotazione con la struttura che la eroga.

Per permettere la transizione tra i software, a partire dalle ore 13 di mercoledì 5 maggio e fino alla mattina di lunedì 10 maggio, nell’ambito territoriale pisano non si potranno effettuare né prenotazioni agli sportelli, ai Cup-Tel e alle farmacie, né pagamenti agli sportelli. Resteranno però utilizzabili le casse automatiche con il codice IUV (tranne che a Cisanello e Santa Chiara) e la piattaforma regionale on line “Iris”. Non si potranno fare modifiche o disdette di visite ed esami (anche in libera professione). Fa eccezione in questo caso solo la libera professione dell’Aoup (le cui funzioni operative non subiranno sospensioni).

Poiché saranno possibili rallentamenti legati alla messa a regime del nuovo sistema, si invitano i cittadini a rinviare di qualche giorno le prenotazioni non urgenti

Loading Facebook Comments ...
By