Presentata la maglia celebrativa e le iniziative per il 108esimo compleanno del Pisa 1909

PISA – Sono state presentate questo pomeriggio presso l’Auditorium “Muzio Fratta” della Casa di Cura di San Rossore da parte di Ac Pisa 1909 e Associazione Cento, le iniziative per il 108esimo anno del Pisa 1909 e la maglia da gioco con cui i ragazzi di mister Rino Gattuso scenderanno in campo sabato 8 Aprile (ore 15) contro il Cesena.

di Giovanni Manenti

Il primo a prendere la parola è il presidente nerazzurro Giuseppe Corrado: “Quando l’Associazione Cento è venuto a proporre le iniziative per il Museo e la celebrazione dei 108 anni abbiamo subito aderito. È stata riprodotta artigianalmente un maglia storica molto bella sia dal punto di vista cromatico che di disegno, che speriamo sia di buon auspicio per la Sono orgoglioso che questa ricorrenza cada a pochi mesi dal nostro insediamento e che fa seguito alla nostra disponibilità da sempre manifestata per qualsiasi iniziativa che riguardi Pisa ed il Pisa Calcio in particolare, in un’ottica innovativa che mi auguro possa essere copiata anche da altri. Stiamo lavorando su di un nuovo logo del Pisa, così come un nuovo sponsor tecnico, tengo comunque a precisare di aver sentito tanti ringraziamenti, ma in realtà sono io a dover ringraziare voi come Associazione Cento ed Alberto Nelli per quanto riguarda il suo inno, che sta avendo molto successo anche all’estero”.

Ringrazio la Società per la disponibilità – dice il presidente dell’Associazione Cento Fabio Vasarelli – e la struttura per l’ospitalità. A chi dice che non è il momento giusto per festeggiare rispondo che siamo su due piani diversi, più che du festeggiamenti, credo sia giusto parlare di celebrazione, e siamo contenti di come la Società ci sia venuta incontro per collaborare alle nostre iniziative”.

Spero che la maglia trovi il riscontro dei tifosi, siamo partiti appena un mese fa ed è stato un mezzo miracolo aver realizzato le divise – afferma il vice-presidente dell’Associazione Cento Marco Castellano – Ne sono state realizzate una muta artigianale in tessuto dell’epoca che i giocatori indosseranno all’entrata in campo per le foto di rito, per poi toglierla e disputare la gara con la divisa in tessuto da gioco attuale. Le maglie saranno poi messe in vendita online da parte dell’Associazione Cento (entrambe le forme, sia artigianale che in acrilico), il cui ricavato andrà a favore delle spese per l’allestimento del Museo. L’abbinamento è con i calzoncini bianchi e calzettoni nerazzurri a strisce orizzontali che ricordano quelli indossati nei primi anni. Non ci saranno sponsor per tornare ai vecchi tempi grazie alla disponibilità degli sponsor che hanno acconsentito all’iniziativa“.
Riccardo Silvestri responsabile dell’ufficio stampa nerazzurro ricorda l’appuntamento di domenica con l’Arena a porte aperte: “Domenica, dalle 15 alle 18, ci sarà l’apertura dello Stadio per un percorso guidato in gruppi di 30 persone all’interno della struttura della durata di circa 15 minuti con accesso anche al campo, senza però entrare all’interno nel rettangolo di gioco”.
All’interno degli spogliatoi – dice Fabio Vasarelli – verrà inserito una specie di museo itinerante con vecchie maglie, scarpe e cimeli storici, e noi dell’Associazione Cento saremo a disposizione per eventuali spiegazioni in merito. L’accesso è gratuito e speriamo di avere un grande afflusso di pubblico, anche se sappiamo che molto dipenderà dall’esito della gara di sabato, e comunque vi sarà anche la possibilità di incontrare vecchie glorie nerazzurre e forse anche della rosa attuale. Prima della gara, tra fine del riscaldamento e l’inizio della partita, interverrà il cantante Alberto Nelli, autore del nuovo inno nerazzurro”.
By