Presentati alle Officine Garibaldi i nuovi arrivati in casa nerazzurra

PISA – Sono stati presentati presso le Officine Garibaldi di Pisa i nuovi arrivi in casa nerazzurra. A fare gli onori di casa il Ds nerazzurro Claudio Chiellini. Ecco le parole dei nuovi giocatori di mister Luca Da hhk

di Giovanni Manenti

U
Adam Nagy

ADAM NAGY: “Questi primi giorni sono stati strani perché non ho avuto tempo di allenarmi con la squadra e non vedo l’ora di ambientarmi con i compagni. Sono contento di tornare in Italia dopo l’esperienza in Inghilterra che mi ha cresciuto come calciatore, sono convinto di poter fare meglio del primo periodo al Bologna dove mi ero convinto che fosse importante per me andare in un’altra realtà come quella inglese, mentre per quelle che sono le mie caratteristiche mi trovo più a mio agio nel ruolo di playmaker desiderando impostare il gioco e servire i compagni“.

Lorenzo Lucca


LORENZO LUCCA: “Sono contento dei complimenti ricevuti e non sento troppo la pressione vivendo giorno per giorno per aiutare la squadra e non posso che essere soddisfatto di questo inizio di campionato, così come dell’esordio in Nazionale Under 21. Sono felice anche per l’assist fornito a Cohen che si è sbloccato, mentre ho scelto Pisa anche perché ritenevo eccessivo il salto dalla Serie C alla massima divisione che sarebbe potuto andare bene come male, preferendo salire per gradi sperando di fare bene a Pisa“.

Yonatan Cohen saluta il suo nuovo pubblico a Terni


YONATAN COHEN: “Ho scelto Pisa perché avevo bisogno di nuovi obiettivi e sto allenandomi seriamente per cercare di aiutare il più possibile la squadra a far bene e già la rete di sabato scorso è stata una grandissima emozione con la speranza di potermi ripetere quanto prima anche all’Arena Garibaldi, privilegiando la posizione di seconda punta che può agire sia a destra che a sinistra, pur mettendomi a disposizione delle scelte del tecnico, sperando anche di conquistare la Nazionale“.

Idrissa Tourè


IDRISSA TOURE’: “Sono contento del feeling con i tifosi che mi hanno accolto splendidamente e spero di ricambiare la loro fiducia e di quella del Direttore Chiellini che mi ha sempre seguito e dopo l’esperienza in Olanda con il Vitesse mi ha convinto ad accettare l’offerta del Pisa, la mia caratteristica principale è quella di conquistare più palloni possibile in partita non disdegnando di andare alla conclusione, ritenendomi un giocatore duttile a disposizione del Mister“.

Davide Di Quinzio

DAVIDE DI QUINZIO: “Non credevo di poter tornare a Pisa, e non appena è maturata l’occasione non ho avuto dubbi al riguardo, impegnandomi a dimostrare di essere all’altezza del Torneo Cadetto come non ero completamente riuscito due anni fa anche per alcuni infortuni, rendendomi conto di far parte di un gruppo forte ed unito che in un certo senso sembra somigliare a quello della stagione conclusa con la Promozione a Trieste“.

HERMANNSSON. “Sono venuto a Pisa dopo una splendida esperienza in Danimarca conclusa con la conquista di titolo e Coppa nazionale, al termine del quale, essendo a fine contratto, sono stato contattato dal Direttore Sportivo Claudio Chiellini del quale ho apprezzato il progetto societario per accettare l’offerta. Come ruolo io nasco difensore centrale ma sono disponibile a ricoprire tutti i ruoli del reparto difensivo“.

Gabriele Piccinini

GABRIELE PICCININI: “È stato molto emozionante esordire in B contro la SPAL, anche perché non me lo aspettavo e quando il mister mi ha chiamato per subentrare all’inizio non mi sembrava vero, ma dopo poco è passato tutto“.

Loading Facebook Comments ...
By