Presentati gli eventi del Giugno Pisano 2018

PISA – Presentato il ricco cartellone di eventi del Giugno Pisano 2018 venerdì 1 giugno.

di Giovanni Manenti

Il programma degli eventi principali si è aperto il fine settimana scorso con il festival Danteprima e continua per tutto il mese con gli appuntamenti in piazza dei Cavalieri: ‘Marionette, Storie e Cavalieri’rassegna di teatro di figura dedicata a grandi e piccoli, gli incontri di arte e scienza, il concerto organizzato da Metarock con Lorenzo Marianelli, Bernardo Sommani e Bonsai Bonsai, il Pisa Concert Band Festival rassegna delle filarmoniche toscane, Nico Gori 10tet per Pisa jazz e il Pisa Folk Festival.

In programma anche la lirica con la Cavalleria Rusticana, il festival del teatro accademico itinerante organizzato dalla Scuola Normale e il teatro comico con il festival Utopia del buon gusto che ha scelto di inaugurare proprio a Pisa la sua XXI edizione con uno spettacolo celebrativo.

E poi le grandi mostre, a partire dalla doppia installazione di Michelangelo Pistoletto alla Chiesa della Spinsa e in Sala Baleari, continuando con ‘Il viaggio di Marco Polo nelle fotografie di Michael Yamashita’ a Palazzo Blu, che si affianca alla mostra dell’illustratore Lorenzo Mattotti.

E poi la mostra su ‘Pisa città della ceramica’ che si sviluppa in quattro sedi con il cuore al centro SMS sulle Piagge, per finire con le tre esposizioni al Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi: le foto di Robert Doisneau ‘Pescatore d’immagini’, ‘Navigare tra i segni’ con le incisioni tra Sardegna e Toscana e ‘Dantesca’: motivi e suggestioni legati al sommo poeta nella grafica contemporanea

Insieme a questi grandi appuntamenti, come tutti gli anni il Giugno Pisano è un insieme di iniziative organizzate dalle tante associazioni culturali pisane che contribuiscono in maniera determinante a rendere la città viva.

“Per le manifestazioni storiche – afferma Federico Eligi – questo fine settimana partiremo con le Regate delle Repubbliche marinare che si svolgono a Genova, con una novità del corteo storico al sabato pomeriggio e la gara domenica alle ore 18 che si annuncia come sempre molto competitiva con il meglio del canottaggio italiana, e che sarà trasmessa in diretta Tv dalla Rai. Per la Luminara, in calendario come sempre alla sera del 16 giugno, come avrete visto quest’anno siamo in largo anticipo quanto ad installazione dei supporti per i lumini, mentre alcune novità riguardano l’assenza della musica ed i fuochi al solito verranno lanciati dalle zattere lungo l’Arno ed in più confermo come non vi saranno altre iniziative oltre l’evento stesso, anche per ciò che riguarda la vendita da parte di coloro che non sono autorizzati in un’ottica di regolarità come verificatosi l’anno scorso. Il Palio in programma il giorno dopo – continua Eligi – si svolgerà in notturna e posso già anticipare come lo stesso si presenta molto equilibrato tra gli armi dei vari rioni che si sfideranno lungo l’Arno. In conclusione, proprio il 30 giugno il Gioco del Ponte concluderà le manifestazioni storiche, con anche in questo caso molta incertezza circa il risultato finale”, conclude Eligi.

“Da qualche anno – afferma Andrea Ferrante – abbiamo preso l’abitudine di abbinare alle manifestazioni storiche varie iniziative culturali che sono state riepilogate in una brochure a disposizione dei Cittadini e dei turisti che sarà distribuito in migliaia di copie e che vede in particolare l’utilizzo di Piazza dei Cavalieri come sede di un Festival sugli spettacoli teatrali, cui seguiranno vari concerti, e rassegne bandistiche, nonché addirittura una rappresentazione lirica con l’opera di Mascagni “Cavalleria Rusticana”. A queste iniziative si aggiungono mostre e percorsi espositivi di grande rilevanza sparsi lungo tutta la città, a partire da Palazzo Blu con “Il viaggio di Marco Polo”, mostra fotografica, per poi seguire la doppia installazione di Michelangelo Pistoletto alla Chiesa della Spina ed alla Sala delle Baleari e quindi con la nostra “Pisa città della ceramica” con ben quattro sedi espositive”, conclude Ferrante.

“Non posso che essere soddisfatto – afferma il Sindaco Marco Filippeschi – per il livello ottenuto dalle manifestazioni storiche, il che ci ha consentito di mantenere il supporto da parte degli sponsor che hanno investito nel Comune di Pisa ed in particolare la Luminara che in Toscana come evento è seconda solo al Palio di Siena, così come lo svolgimento in notturna sia del Palio di San Ranieri che del Gioco del Ponte ha contribuito a dare ancor maggiore rilievo a tali eventi. In più si è aggiunta la crescita della qualità delle iniziative di contorno, grazie alla quale il cartellone dello stesso è sempre più attraente anche dal punto di vista turistico, come dimostrano i dati dei numeri in crescita degli ultimi anni”.

By