Presentato al Teatro Verdi il progetto per il nuovo stadio. Le foto e le prime dichiarazioni

PISA – E’ stato presentato ufficialmente presso il Teatro Verdi di Pisa il progetto del nuovo stadio che sorgerebbe a Ospedaletto.

La presentazione della nuova struttura aveva come titolo “Lo stadio…l’opportunità”. Il progetto e’ stato messo in piedi attraverso un corso di sei mesi a cui hanno partecipato cinque gruppi di lavoro con sede a Torino, Bologna, Pisa, Roma e Lecce. Il progetto ultimato e’ stato presentato all’architetto Gino Zavanella, colui il quale ha disegnato lo Juventus Stadium, applauditissimo al momento di salire sul palco del teatro pisano. Il progetto stadio e’ stato studiato su 55 ettari, ma ne verranno utilizzato solo 48 da quanto si è’ potuto apprendere, con una capienza di 20.400 spettatori, mentre l’altezza sarà’ di 27 metri di copertura e 4,6 ettari destinati a parcheggi.

Nel video si può veder un centro congressi e un parco di ampie dimensioni e l’architetto Zavanella ha dichiarato che i servizi previsti all’interno dello stadio sono a cinque stelle. Il progetto – continua Zavanella e’ stato cambiato più’ volte ed è’ conforme a tutte le regole FIFA e UEFA previste per la costruzione dei nuovi impianti di calcio”. Il rapporto metri quadri spettatori e’ 0,95, mentre la media degli stadi e’ normalmente di 0,80.

Presenti tutte le autorita’ e le istituzioni. Dal Sindaco Marco Filippeschi, all’assessore allo Sport Salvatore Sanzo, al Prefetto Tagliente e al presidente dell’Ac Pisa 1909 Carlo Battini.

SOPRA LE FOTO DEL PROGETTO STADIO – FOTO 1 L’INTERNO, FOTO 2 LO STADIO, FOTO 3 GLI SPOGLIATOI, FOTO 4 LO STADIO VISTO DALL’ALTO (Si ringrazia Geosport per la concessione delle fotografie)

Entusiasta di questa avventura il presidente di Geosport Gianluca Musso: “E’ stato un progetto lungo e ambizioso su cui abbiamo lavorato sei lunghi mesi e a noi piacerebbe farlo diventare realtà’. Noi di Geosport abbiamo voluto formarci attraverso Gino Zavanella che ha dato la sua piena disponibilità. Da un attenta analisi sono emerse indicazioni funzionali alla progettazioni dello stadio. La nostra proposta non presenta lo stadio e basta, perché ad oggi non si può pensare ad uno stadio in cui si possa giocare una volta ogni quindici giorni. Sara’ uno stadio su circa 55 ettari di terreno ad Ospedaletto con tutte le attività funzionali intorno. E’ chiaro che per farlo funzionare serviranno infrastrutture e costruzioni nelle vicinanze che dovranno essere funzionali al massimo”.

Ha lavorato sul progetto nuovo stadio anche il Presidente dei Geometri di Pisa Giacomo Arrighi: “E’ stato un corso entusiasmante e al di fuori dagli schemi che ci ha dato modo di aggregar i con altre realtà cittadine e di conoscere personaggi importanti come l’Architetto Gino Zavanella, Andrea Moro.e Simone De Feo. Dietro alla progettazione del nuovo stadio c’è’ stato un grosso lavoro di 130 geometri, risultato di una collaborazione veramente ottima da parte di tutti. Il progetto a mio avviso e’ fattibile a patto che le opere collaterali allo stadio possono funzionare 365 giorni all’anno e che la realizzazione faccia si che ci sia un ritorno economico. Da tifoso spero che il sogno nuovo stadio a Pisa si realizzi”.

Abbiamo avuto modo di sentire anche un corsista, Alberto Gorelli, che fa parte dei geometri di Pisa. “E’ stato un duro lavoro di sei mesi in cui abbiamo lavorato sette giorni su sette. Abbiamo lavorato in perfetta sintonia con cinque gruppi di lavoro diversi e a mio avviso il progetto messo su e’ un progetto molto valido. Abbiamp studiato i vari aspetti dello stadio e nei dettagli i diversi settori di ingresso e dei parcheggi per la loro piena funzionlita. Ripeto e’ un progetto valido che mi auguro sia messo in pratica”.

20130705-201409.jpg

20130705-201653.jpg

You may also like

By