Presentato il bilancio consuntivo. “Chi verrà dopo di noi troverà un Comune sano”

PISA – Presentato giovedì 12 Aprile presso la Sala Stampa del comune di Pisa da parte dell’Assessore ai lavori pubblici Andrea Serfogli, il bilancio consuntivo relativo all’esercizio 2017 che conferma la medesima tendenza degli anni scorsi in tema di virtuosità, sia per l’avanzo amministrativo che per altri dati importanti, quali la riduzione del debito, i positivi risultati relativi alla lotta all’evasione fiscale ed i tempi di pagamento dei fornitori.

di Giovanni Manenti 

“Sarà approvato in Consiglio comunale il bilancio consuntivo 2017 – afferma Serfogli – in netto anticipo rispetto ai termini di legge ed anche quest’anno con la conferma delle virtuosità degli esercizi passati. I dati sono positivi dal punto di vista della gestione finanziaria che testimonia un elemento di solidità in quanto sono anni che il Comune non fa ricorso ad anticipazioni. Il bilancio si è chiuso con un avanzo di amministrazione di 24 milioni di Euro, di cui 8milioni costituiscono la parte vincolata, 3,6milioni destinata agli investimenti e 12,2milioni parte disponibile. Larga parte delle entrate è costituita dalle Entrate Tributarie, pari ad 89milioni di euro, tra cui spiccano 30milioni di IMU, 29milioni di Tari, nonché oltre 8milioni costituiti dal recupero di evasione di anni precedenti. Per quanto riguarda le spese correnti – continua Serfogli – pari ad oltre 108milioni di euro, la maggior quota riflette i servizi svolti per 61milioni, spese per il personale di 28milioni di €uro e 14,1 milioni per trasferimenti tra Enti pubblici. La virtuosità è altresì confermata da un ulteriore diminuzione del debito che scende di ulteriore 4,7 milioni attestandosi a 25milioni, così come la conferma dei pagamenti verso fornitori nell’arco dei 30 giorni, il che rende Pisa uno dei migliori Comuni d’Italia dal punto di vista della gestione finanziaria. Per quanto riguarda i positivi dati relativi alla lotta all’evasione fiscale, ciò è frutto di un progetto partito nel 2015 con miglioramento del Software, utilizzo di risorse e collaborazione con Agenzie di recupero esterne. Oltretutto, pur avendone la possibilità per Legge, non abbiamo applicato alcuna “rottamazione delle cartelle”, evitando qualsiasi forma di condono, anche per rispetto di chi ha sempre pagato”, conclude Andrea Serfogli.

“Anche l’ultimo rendiconto della nostra gestione conferma quanto di buono questa Amministrazione ha fatto durante il proprio mandato – afferma il Sindaco Marco Filippeschi – di cui possiamo andare orgogliosi soprattutto per i termini virtuosi di pagamento dei fornitori che ci vede leader nel Paese, così come per i risultati all’evasione ed alla gestione del personale, con la possibilità in futuro, di trovare spazi per poter ridurre la pressione fiscale sui cittadini. Per quanto riguarda gli investimenti, molto dipenderà dalla situazione economica generale, ma è nostra intenzione far sì che la città possa proseguire sul cammino sinora intrapreso e posso già anticipare che è giunta l’approvazione da parte del Consiglio dei ministri in merito ai lavori per il binario 14 della Stazione ferroviaria, a dimostrazione di come le nostre progettualità siano ben considerate a livello centrale. In conclusione mettiamo a disposizione di chi verrà dopo di noi una situazione economica favorevole – conclude Filippeschi – valida base per poter operare al meglio anche in futuro”.

By