Il presidente Corrado presenta i nuovi arrivi ed elogia Ferrara e i tifosi

PISA – Nella nuova sede del Pisa Sc presso il complesso Sesta Porta di Via Cesare Battisti sono stati presentati i nuovi acquisti della società nerazzurra di gennaio.

di Giovanni Manenti

“Lasciatemi fare un complimento al direttore Ferrara perché ha fatto cose egregie soprattutto per aver concluso nelle ultime ore soluzioni alternative rispetto a quelli che erano i nostri progetti iniziali – dice il presidente nerazzurro Giuseppe Corrado – Grazie alle competenze di Ferrara ed al suo modo di operare in silenzio ma con grande professionalità”.

SUL SETTORE GIOVANILE. “Ricordo che un anno fa non avevamo niente nel settore giovanile ed il nostro orgoglio è il fatto che ad oggi abbiamo ben undici giocatori di nostra proprietà in prestito presso altre società professionistiche, il che vuol dire che pensiamo anche al futuro e non solo allo Stadio come da alcune parti viene contestato a questa Società”.

SUGLI ACQUISTI.”Ferrante non ha bisogno di presentazioni poiché lo avevamo già tentato di acquisire a gennaio l’anno scorso ed anche nel mercato estivo. Aveva richieste anche da altre squadre di B, ma lui ha accettato di scendere di categoria perché evidentemente ha creduto nel nostro progetto. Anche per Lisi la situazione è simile in quanto era uno dei nostri obiettivi e lo avevamo acquistato per la prossima stagione a parametro zero, ma la necessità di rinforzare la squadra a gennaio ha fatto sì che con uno sforzo ulteriore si sia potuto trovare l’accordo con la Juve Stabia per anticipare l’arrivo. Gli altri due ragazzi, Setola e Cagnano, sono giocatori di ottime prospettive che noi tutti speriamo mantengano le aspettative”.

PARLA FERRARA. “Anche stavolta anche se con un po’ di fortuna, abbiamo centrato gli obiettivi, pur se il mancato acquisto di Mazzeo ha spostato l’attenzione in merito agli Over andando su Lisi subito con Ferrante a sostituire l’ipotesi Mazzeo, per la quale abbiamo operato sotto traccia e siamo riusciti a concludere l’operazione, mentre con il Foggia la trattativa non è andata in porto per la volontà dei rossoneri di tenersi il giocatore, viste le 9 reti realizzare sino ad ora, utile per arrivare alla salvezza tra i Cadetti. In più c’è stata la volontà di Pazienza di volere a tutti i costi Lisi, per il cui arrivo, trattandosi di riempire la casella Over, qualora fosse venuto Mazzeo, avremmo dovuto sacrificare un altro Over con il rischio di far saltare gli equilibri. Abbiamo cercato di mettere in rosa giocatori più di gambe che di tecnica, con Lisi molto bravo ad attaccare la profondità come ad oggi nessuno dei nostri attuali componenti è in grado di fare. Abbiamo provveduto anche se con giocatori giovani, a coprire il reparto dei terzini”.

SULLA ASSEMBLEA PUBBLICA. “La assemblea di ieri sera, dal mio punto di vista afferma Corrado – ha dimostrato che è stata presa consapevolezza della necessità di accelerare i tempi al fine di poter addivenire quanto prima al rilascio delle concessioni che possano consentirci di chiedere la deroga per la prossima stagione e dare inizio ai lavori almeno nel mese di settembre. Devo anche ringraziare i ragazzi della curva per come sono stati in grado di organizzare un evento che molti non sarebbero forse riusciti a fare, ma su questo non avevamo alcun dubbio, ben sapendo la passione e l’attaccamento alla squadra da parte dei nostri straordinari tifosi”.

By