Il Presidente del IRCCS Fondazione Stella Maris Avv. Giuliano Maffei ricorda la professoressa Mara Marcheschi

PISA – E’ scomparsa Giovedì 11 gennaio la Prof. Mara Marcheschi, una figura di rilievo nella neuropsichiatria infantile, tra coloro che nel 1958 hanno fondato l’Istituto Stella Maris dando una svolta nell’ambito dell’assistenza e degli studi scientifici legati al bambino con disturbo psichiatrico.

Ecco una nota che ripercorre in modo più ampio l’importanza dell’opera svolta dalla professoressa. I suoi funerali si svolgeranno domani venerdì 12 gennaio alle ore 15 nella Chiesa del Carmine.

In merito alla scomparsa, avvenuta ieri sera della professoressa Mara Marcheschi, il Presidente della Fondazione Stella Maris – IRCCS, Avv Giuliano Maffei, dichiara:, “La Professoressa Mara Marcheschi l’ho conosciuta negli ultimi anni della sua cinquantennale missione professionale (ma penso anche di vita) in Stella Maris. Insieme a Mons. Aladino Cheti, al suo marito Prof. Pietro Pfanner, ai Professori Renzo Bartalena e Mario Brotini ed alla signora Alfiera Gori, aveva fondato la Stella Maris nel 1958. In questa grande Opera ha lavorato con grande dedizione, passione ed intelligenza trasmettendo a tutti i suoi allievi e collaboratori lo stimolo a fare bene, a studiare continuamente per tenersi sempre aggiornati, ed a mantenere vivo negli occhi e nel cuore la curiosità e lo stupore per ogni nuovo incontro.

Sicuramente gli incontri che ha avuto in Stella Maris con i bambini ed i loro genitori gli hanno permesso di scoprire il senso più nascosto della vita e della sofferenza. Grazie Professoressa per aver contribuito in modo significativo a dare una vita migliore a tanti bambini ed a formare tanti validi professionisti. Sono contento di averla conosciuta. I valori ed i principi che voi fondatori ci avete trasmesso saranno custoditi come bene prezioso. Che Dio ve ne renda merito.

Con molta riconoscenza, con il CDA, i Revisori dei conti, le Direzioni Generale, Scientifica e Sanitaria, i dipendenti e collaboratori, mi unisco in questo particolare momento di dolore in un abbraccio affettuoso ai figli Chiara, Lucia e Dario Pfanner e alle loro famiglie a cui porgo le più sentite condoglianze”.

By