Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla Scuola Sant’Anna. Fuori la contestazione di studenti e precari del CNR

PISA – A due anni dall’ultima visita in città e’ tornato a Pisa il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Foto di Roberto Cappello

Mattarella ha inaugurato questa mattina l’anno accademico della Scuola Superiore Sant’Anna. Ad accompagnarlo nella sua tappa Toscana oltre al Sindaco Marco Filippeschi c’era il presidente della Regione Enrico Rossi, ma soprattutto la ministra dell’istruzione Valeria Fedeli molto contestata da una trentina di studenti e antagonisti che cercavano di arrivare nella Piazza Santa Caterina piena di agenti di Polizia in tenuta antisommossa che hanno tentato di passare davanti all’istituto per cercare di parlare con la ministra, ma sono stati bloccati da carabinieri e polizia a più riprese.

All’esterno della scuola è stato organizzato inoltre un presidio di protesta da parte dei precari del Cnr.

“La Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa è giovane e lo resterà per sempre perché è costantemente proiettata nel futuro – ha affermato il capo dello stato Sergio Mattarella nel suo saluto a docenti, studenti e personale tecnico amministrativo dell’istituto – questa scuola è un’eccellenza che ha due caratteristiche fondamentali: l’interdisciplinarietà e l’essere un punto di riferimento internazionale come dimostra il 27% di dottorandi provenienti dall’estero”.

Mattarella prima di fermarsi al Sant’Anna ha visitato il sacrario dei caduti di Kindu, dove ha reso omaggio ai caduti dell’Aeronautica militare e si è intrattenuto alcuni minuti a colloquio con i parenti dopo avere firmato l’albo d’onore.

Loading Facebook Comments ...
By