Il presidente nerazzurro Fabio Petroni agli arresti domiciliari

PISA – Non c’è pace in casa Pisa. Il presidente nerazzurro Fabio Petroni è stato condannato agli arresti domiciliari.

Diventa dunque definitiva l’ordinanza del 13 febbraio dell’anno scorso emessa dal Tribunale del riesame di Roma, anche se per adesso la Procura non ha potuto eseguire la misura di custodia cautelare a Petroni perché il proprietario del Pisa si trova in ospedale.

Per Petroni l’accusa è quella di bancarotta, infatti finì al centro di un’inchiesta a Roma in qualità di presidente di Terravision.

By